Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 6 min.

La crociera intorno al mondo prosegue il suo viaggio alla volta di Sydney. Mare tranquillo e l’emozione di scoprire questa stupenda città.

Ci avevano comunicato che in questa zona ci sono degli uccelli marini che, attratti dalla luce, potevano sbattere sulla nave. Per cui alcune luci generali sono state spente e ci è stato consigliato di spegnere le luci dei balconi.

Purtroppo stamattina c’era un uccello morto sulla scialuppa sotto di noi. Sono arrivati prontamente gli addetti che cercheranno di recuperarlo.

Buffet a sorpresa sul ponte 13, piscina coperta. Una pasta e fagioli con le cozze e una parmigiana da sballo… e io me ne intendo!

Oggi controllo passaporti con i militanti australiani … niente male!

Mare tranquillo con onda lunga, gradi 24, cielo parzialmente coperto… gradisco molto!

Come ho già scritto tantissimi aspettano l’arrivo in Australia.

Oggi conferenza del bravissimo Massimo sui nostri scali in questo continente fantastico.

Purtroppo però il comandante a mezzogiorno ci ha comunicato che c’è una emergenza sanitaria, per cui la nave sta navigando al massimo della velocità per arrivare già stasera a mezzanotte a Sydney e che è stato allertato anche un elicottero.

bellavitosi_sidney lavavetri-msc-magnifica.jpgSe le condizioni meteo lo permetteranno forse si potrà anticipare lo sbarco. Non conosciamo altri particolari ma naturalmente tutti speriamo che si risolva in positivo questa cosa.

Nella forma normale si doveva arrivare a Sidney domani mattina ma prima si raggiungeva terra con i tender, poi in serata la nave avrebbe attraccato al molo lasciato libero da un’altra nave. Staremo a vedere.

Noi abbiamo l’escursione compresa nel pacchetto di mattina. Molto bene, così ci facciamo già una idea generale della città per poi andare a scoprire altre cose.

Se Brontolo avrà difficoltà con le sue caviglie vuol dire che spenderemo una fortuna in taxi, ma chi ci ritorna più in Australia?

Primo “assaggio” di Sydney: bellissima!

Baie stupende, piena di bellissimi quartieri, bella gente. Fa uno strano effetto, tutti sottolineano che stiamo veramente dall’altra parte del mondo e ripeto mai e poi mai avrei pensato di vederla.

Come in Nuova Zelanda, anche qui si apprezza una bella influenza europea, moderna sì, ma non in uno stile molto americano, e ci guadagna molto.

L’influenza inglese si vede nelle belle case vittoriane. Anche qui giardini stupendi e enormi alberi che mi lasciano sempre incantata.

Sbarco con le lance, solo stasera attraccheremo in porto. Escursione compresa nel pacchetto, visita all’ Opera House, molto bella. Non lo sapevo, ma il tetto è formato da tante mattonelle speciali e quello che pensavo fosse un susseguirsi di vele, in realtà è una sfera scomposta.

 

Ho notato che ci sono tantissime scale da fare e che non è predisposto nulla per chi ha delle difficoltà motorie, strano davvero.

C’erano dei ragazzi che con una imbracatura in alto pulivano i vetri all’esterno dei palazzi.

Avevamo anche pensato di andare a vedere un’opera stasera ma fanno Salomè in tedesco!

Abbiamo avuto una guida locale e un ragazzo italiano che vive qui ci faceva da traduttore. Purtroppo per tutta la prima parte la guida si è quasi limitata all’elenco delle strade. Le proteste si sono fatte sentire e alla fine ci ha raccontato un pochino di più della città e della vita in Australia.

Bisogna dire che le conferenze di Massimo ci aiutano tantissimo ed è bello riconoscere i luoghi che ci ha segnalato.

Il tour ci ha portato in diversi punti panoramici e alla famosa Bondi Beach a quanto pare molto pericolosa perché fa diverse vittime ogni anno.

Ritorno vedendo il centro città … dove ritorneremo domani.

Noi poi abbiamo preso un taxi per andare a compiere il nostro dovere all’Hard Rock Cafè.

Ritorno in nave tardi, pranzo e adesso aspettiamo che la nave si sposti al pontile per poi uscire in serata.

Qui i negozi chiudono alle 17. Quindi per il momento nessuna tentazione di shopping!

Sydney ha circa 5 milioni di abitanti ed in Australia la popolazione media ha una età di circa 25 anni!

Ora sono le 18,30, i tender hanno smesso di viaggiare e quindi tra un pochino dovremmo iniziare la manovra di attracco.

Ma perché questi paesi così belli sono così lontani ?

Abbiamo avuto il privilegio di avere la nostra cabina proprio lato Opera House e sotto di noi nello spazio di mare che ci divideva un transito continuo di traghetti o meglio grandi catamarani da passeggeri.

Mi sono divertita un sacco a salutare tutti, sbracciandomi o tipo manina regina Elisabetta e oggi ti scopro Brontolo che fa lo stesso… insomma abbiamo fatto la coppia “salutona”. Lui sosteneva che rispondevano solo i bambini, io no: tutti si sbracciavano. Divertimento per vecchietti rimba!

Intorno alla nave ci sono anche dei cervi volanti che in realtà assomigliano a grandissimi pipistrelli.

Oggi abbiamo fatto anche una cosa che assolutamente non abbiamo mai preso in considerazione: volevo osservare meglio le persone per cui mi sono seduta ad un bar senza vedere l’insegna …. bar italiano, pietanze italiane, personale italiano.

A dopo, che si parte.

Oggi salutiamo Sydney… da adesso in poi la grande risalita verso casa.

Inutile ripetere che lasciamo una grande città, una grande organizzazione civica. Una città che è tanto più bella perché è sul mare.

Giro del mondo: la nave lentamente lascia l’imbarco e saluta, Bocelli canta …. e io confesso che ho un magone, non piango per dignità…. cara Sydney molto probabilmente non ti rivedrò più… ma è stato bello vederti anche se per così poco tempo.

La Crocier-ossina)bellavitosi_giro-del-mondo-crociera.jog

Leggi anche:

IN PULLMAN A LAS VEGAS E GRAN CANYON

SBARCHIAMO A SAN FRANCISCO

SOGNANDO LA CALIFORNIA

IL MESSICO CI ACCOGLIE

SULLA SPIAGGIA IN GUATEMALA

SIAMO IN NICARAGUA

OGGI SI ARRIVA IN COSTA RICA

ATTRAVERSIAMO IL CANALE DI PANAMA

ARRIVO A CARTAGENA

CRISTOBAL PANAMA

SANTA MARTA IN COLUMBIA

SIAMO AD ARUBA, L’ISOLA RICCA DEL TURISMO

SAN JUAN DE PORTORICO

ST.MAARTEN E ST THOMAS

NAVIGHIAMO SULL’ATLANTICO

LA CROCIERA CONTINUA, SBARCO A MADEIRA

MARSIGLIA, NUOVI AMICI E RELAX

BARCELLONA, MALAGA E SALUTIAMO IL MEDITERRANEO

TUTTI A BORDO: PARTENZA!

GIRARE IL MONDO IN CROCIERA. MANCA POCO ALLA PARTENZA

SCEGLIERE LE ESCURSIONI

L’ORGANIZZAZIONE PRIMA DI TUTTO

COME TRASFORMARE UN SOGNO IN REALTA’