Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 6 min.

Tutto ciò che c’è da sapere e le attrezzature giuste per scoprire il piacere del campeggio e di dormire nella natura, sotto un tetto di stelle.

L’idea di passare la notte all’aria aperta, mettendo alla prova le tue capacità di adattamento e di condividere spazi comuni. può fare ribrezzo a molti.

Eppure, al contrario di ciò che si può pensare, fare una vacanza in campeggio non è solo un modo per risparmiare sulle spese.

Chiedetelo a un campeggiatore tedesco, inglese o olandese. Vi risponderà che il camping può anche essere un’avventura divertente per conoscere luoghi nuovi e passare le giornate a stretto contatto con la natura, fare nuove conoscenze, uscendo dalla nostra routine quotidiana e dalla nostra zona comfort.

Soprattutto, fare campeggio può essere riscoprire ciò ci piaceva fare anni fa e che oggi ci fa sentire sempre giovani!

Perché andare in campeggio?

Certo, non è come fare una vacanza in un comodo albergo. Ma è sicuramente un modo per condividere una bella esperienza insieme ad amici, figli, nipotini o col partner, tornando a casa con qualcosa di nuovo da raccontare.

Lasciarsi alle spalle per qualche giorno la civiltà è una sensazione che fa tornare un po’ bambini. Fare campeggio è come un gioco che crea un distacco dai ritmi della vita moderna, da ciò che siamo nel nostro quotidiano, liberandoci dalle inutili formalità e rigidezze.

Come vincere le nostre resistenze?

Prima di tutto, è bene sapere ciò a cui si va incontro e prepararsi in anticipo, con le informazioni e le attrezzature giuste.

Per chi volesse approfondire l’argomento e ha padronanza dell’inglese, consigliamo l’articolo di Rachel,  una giovane americana molto appassionata in materia. E’ una fonte di informazioni piuttosto interessante per quelli che non hanno mai fatto prima questa esperienza e cercano consigli, soprattutto per quel riguarda il campeggio libero in mezzo alla natura più incontaminata. Ci sono anche consigli su cosa fare se ci si trova di fronte un orso!

I consigli fondamentali.

1.

Se questa è la tua prima volta, vai in campeggio con un amico o un parente che abbia già una buona esperienza.

Ti aiuterà a risolvere possibili situazioni in cui non saprai bene dove mettere le mani.
Comunque non è una condizione indispensabile, puoi sempre imparare tutto ciò che devi sapere con un po’ di ricerca su internet e di pratica.

2.

Almeno la prima volta, prova a campeggiare in roulotte o in un camper a noleggio magari in stile retrò (ne abbiamo parlato qui).

Sosta in un campeggio ben attrezzato con servizi igienici efficienti, acqua corrente, luce e supermercato. Arriva preferibilmente nelle ore diurne. Sistemarti nella tua piazzola è più facile quando c’è luce e potrai sempre trovare qualcuno disposto a darti una mano in caso di difficoltà.

3.

Esercitati a montare la tua tenda in anticipo, nel tuo salotto o nel giardino.

Impara le istruzioni o cerca su YouTube un tutorial specifico per il tuo modello di tenda. Ricorda che le tende non si montano tutte allo stesso modo e ci si può confondere se non si fa abbastanza pratica. Immagina come potresti sentirti arrivando in campeggio un po’ tardi, al buio, mentre sta piovendo a dirotto. In questo caso, tutto ciò che vorresti è montare la tua tenda velocemente e senza intoppi. Esercitati prima per imparare come funzionano il fornello da campeggio, l’attacco delle luci, le lampade a gas, le sedie e il tavolino pieghevoli.

4.

Per le tue prime esperienze di campeggio acquista solo le attrezzature di base.

In vendita ci sono innumerevoli altri gadget che possono semplificarti la vita all’aperto, ma è meglio di capire se il campeggio ti piace davvero, prima di spendere un sacco di soldi inutilmente.

5.

Se puoi, scegli che le tue attrezzature fondamentali siano di buona qualità.

Evita ad esempio di comprare una tenda che costa meno ma che poi non è perfettamente impermeabile o non è abbastanza stabile se tira vento. A questo proposito, leggi le opinioni su internet e chiedi ai commessi del negozio. Se poi hai un budget ristretto, cerca attrezzature di seconda mano, con gli sconti di bassa stagione o in liquidazione.

6.

Attenzione agli incendi.

Uno dei rischi più frequenti fra chi è inesperto, è quello di accendere fuochi senza le dovute cautele e provocare incendi incontrollabili.
Prendi quindi tutte le precauzioni necessarie quando usi la tua cucina da campo, il barbecue o quando fumi.
Nei camping attrezzati usa le aree dedicate al barbecue e assicurati che l’area intorno al fuoco (circa un metro di diametro) non sia facilmente infiammabile. Tieni il fuoco lontano da erbe secche, ramoscelli, rifiuti o altri materiali facilmente infiammabili.
Non mai lasciare incustodito il tuo fuoco. Infine, assicurati che il fuoco, quando non è più necessario, sia completamente spento.

Cosa ti serve?

Il tuo equipaggiamento può variare se decidi di andare al mare o in montagna, d’estate o in primavera, a nord o a sud, in un camping attrezzato o in campeggio libero (esperienza unica, ma non consigliabile se è la prima volta che provi).

Detto questo, ecco le cose fondamentali da portarti dietro:

• Tenda (oppure roulotte o camper a noleggio)

• Sacco a pelo, adatto alla temperatura del posto

• Cuscino

• Brandina pieghevole o materassino gonfiabile

• Fornello da campeggio

• Stoviglie (fornelli, pentole, piatti, padelle, ciotole, utensili, accendino, ecc.). Evita oggetti di plastica usa e getta, il pianeta ti ringrazierà!

• Gel o salviette disinfettanti, detersivo antibatterico tipo Amuchina

• Prodotti alimentari. Non avrai sempre accesso a un frigorifero, quindi scegli cibi che si conservano a temperatura ambiente, acquisterai quelli freschi sul posto

• Sedie, sgabelli, tavolino pieghevoli

• Magliette in fibra tecnica che assorbono il sudore e lasciano traspirare.

• Maglie in lana o pile per le serate fredde o per i climi più freschi.

• Pantaloni con zip che si trasformano in shorts, oppure leggings in materiale tecnico

• Scarpe da trekking e calzini traspiranti per le passeggiate su terreni impervi

• Sandali comodi

• Ciabatte di plastica per le visite nelle toilettes e nelle docce comuni

• Biancheria intima comoda da lavare e asciugare

• Impermeabile o mantella per la pioggia

• Spray antipunture e insetticida

• Pila o lampada

• Kit di pronto soccorso e i tuoi medicinali

• Non dimenticare gli articoli da toeletta!

(Testo e contenuto liberamente tratto da The Ultimate Beginner’s Guide to Camping)