Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 4 min.

Laguna bellissima, mare piatto e azzurro, verde tutt’intorno, villaggi sulle palafitte… insomma proprio come uno si sogna la vera Polinesia.

Finalmente siamo a Bora Bora. Tanta emozione, già dall’arrivo stamattina alle 6. Siamo scesi verso le 9,30 e la nostra escursione era alle 13. Anche qui tutto ben organizzato: mercatino artigianale, ufficio escursioni con Wi-Fi gratuito mezz’ora, musica e bagni pulitissimi decorati con tanti fiori recisi.

Tante possibilità di escursioni, sia via mare che con taxi, per cui il fai da te è altamente consigliato. La Msc aveva messo in banchina punto ristoro, Brontolo ha preso pure un’aranciata per una polinesiana con un banchetto che si stava squagliando.

Tanto tantissimo caldo, che non ho resistito e mi sono tuffata a mare vicino al porto. Non che si trovi tanto beneficio perché anche l’acqua è veramente troppo calda! Poi, alla ricerca dei punti all’ombra. Abbiamo visto sbarcare il comandante e l’hotel director in pantaloncini, maglietta e asciugamano sotto braccio: il Trio Magnifico non delude mai per gentilezza e modestia.

Bora Bora

Finalmente, poi, inizia l’escursione. Un pochino simile a quella di ieri. Oggi in un catamarano non proprio nuovissimo, d’altro canto il signor Msc con le escursioni ci azzecca sempre poco!

(CONTINUA A LEGGERE)

1 2 3