Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 6 min.

Il giro del mondo in crociera arriva a Phuket e a Patong. Solo due giorni, ma gite meravigliose fra villaggi, coste, isole e mangrovie.

Arriviamo in Thailandia. Siamo passati nel giro di 24 ore da grattacieli e centri commerciali immensi, tutto modernissimo, a case e casette, baracche e negozietti di ogni tipo e km di cavi elettrici appesi sfiorando balconi.

La cosa bella è anche constatare la diversità dei tratti somatici.

Penso che in due giorni non si possa proprio giudicare un paese, si può solo cercare di capirne l’atmosfera e il modo di vivere.

Dalla nave abbiamo preso un tour privato con Alberto Bani dell’Happy Viaggi, bonifico di 1035 € totali per 4 persone per due escursioni, effettuato dopo averci pensato un pochino.

Cercherò di essere il più obiettiva possibile. Siamo scesi con molte aspettative vista la bellissima esperienza fatta a Kuala Lumpur con un tassista bravissimo. Ci è venuto ad accogliere un addetto dell’agenzia che in verità pensava che dovessimo andate in albergo, equivoco chiarito in pochi minuti. Van confortevole, autista che non parlava una parola di inglese e praticamente muto. Siamo rimasti sconcertati, non riusciva nemmeno a rispondere alle poche domande che facevamo!

Errore nostro aver sottovalutato la cosa, ed errore dell’agenzia non averci avvisato, forse dando per scontato che lo sapessimo. Abbiamo preso tanti taxi in giro per il mondo ma non ci siamo mai trovati in difficoltà, forse qui è tutto diverso.

Fuori dal molo comunque c’è tanta gente con Van bellissimi che offrono tour e non aspettano a riempirlo, partono anche con due persone. Pagando di più ci si aspetta un trattamento che si differenzi dagli altri.

Comunque il nostro autista ha effettuato il giro stabilito e alle fermate ci ha sempre indicato dove andare. Abbiamo visto Phuket antica, bellissimi templi, il Buddha gigante, scimmie… una gita lunga partita verso le 8,30 è finita verso le 18.

Per far capire che dovevamo andare all’Hard Rock Cafe (missione magliette) ci abbiamo impiegato mezz’ora, fatto vedere l’indirizzo, il logo… per poi scoprire che è dietro la strada del molo di attracco.

Il caldo come al solito si è fatto sentire e siamo arrivati abbastanza stremati in nave.

La guida non parla ma poi scopriamo che è simpatica.

In verità volevamo disdire la gita del giorno successivo ma non è stato possibile e meno male! Ripeto, le nostre aspettative sono molto alte anche in relazione al prezzo (pagare di più per avere di più) confrontato poi in loco con le altre offerte.

A differenza dei giorni precedenti avevamo la guida, diciamo meglio l’accompagnatore, che non spiegava il posto o dava ulteriori notizie.
Abbiamo pensato: iniziamo bene, e la faccia di Brontolo era tutto un programma!

La guida è stata zitta per tutte le due ore del viaggio, andata e ritorno verso la montagna delle scimmie, molto indaffarata con il cellulare, noi muti e rassegnati!

Ma arrivato alla prima destinazione si è improvvisamente svegliato rivelandosi un tipo buffo e simpatico, aveva dei cartelli con i nomi delle varie destinazioni che ci faceva vedere per farci capire dove stavamo andando. Parlava inglese e quindi ci siamo capiti meglio.

Una giornata bellissima.

Dopo le scimmiette e tanta strada (circa due ore) in pochi minuti siamo arrivati alla baia dove ci attendeva una barca tipica thailandese riservata a noi quattro.

Abbiamo fatto un giro stupendo tra le mangrovie per poi spuntare su James Bond Island, lì ci sono degli enormi barconi dove si sosta per salire in piccole canoe gonfiabili che portano a visitare la spiaggetta e la grotta.

Ci sono andati i nostri amici, che sono tornati entusiasti confermando che non era proprio possibile farla per Brontolo e la sua schiena! Comunque la nostra guida ci ha offerto un drink e dell’ananas buonissimo e sempre con i suoi cartelli ci indicava le successive soste: Talu Island e poi pranzo a Panyee Island, il villaggio sulle palafitte. Sempre con il cartello ci ha detto – no birra, sono mussulmani – ci ha assistito per trovarci il tavolo e ha aiutato le cameriere e controllato tutto. Pranzo ottimo!

Abbiamo visto scorci bellissimi proprio da cartolina.

Luoghi da relax totale.

Comunque a Patong ci sono resort bellissimi e anche belle spiagge poco distanti per cui se non si vuole girare si possono fare due giorni di relax. Noi essendo la prima volta eravamo curiosi di vedere qualche cosa.

Sicuramente mi andrò a leggere la storia dei posti visitati per capirli meglio.
Penso che questo paese offra una costa bellissima, purtroppo solo per un problema di clima non fa per me.

Paese con forte presenza musulmana e si vede, la cosa che ho notato è che molti maschietti sono vestiti all’ultima moda occidentale con accanto delle ragazze vestite rispettando le regole religiose (come facciano con questo caldo… sono delle eroine).

Come il giorno precedente Brontolo ha un vero crollo a fine giornata e con molta fatica ha percorso la lunga passerella che ci portava all’imbarco dei tender. Per fortuna dopo una doccia e una lunga dormita si è ripreso.

Ci aspettano due giorni di navigazione 🎉🎉 per arrivare nello Sri Lanka.

Mare piatto!

PS: Per il signor MSC… fare alzare le persone alle 5 del mattino per essere sicuri di prendere il biglietto per il primo tender in partenza la mattina successiva e poi non controllarlo al momento dell’imbarco, favorisce solo i furbi, e ce ne sono!

(La Crocier-ossina)bellavitosi_giro-del-mondo-crociera.jog

Leggi anche:

NAVIGAZIONE VERSO SAMOA E PAGO PAGO

ESCURSIONI SI’, ESCURSIONI NO

BORA BORA, L’ISOLA DEI SOGNI

ARRIVATI A PAPEETE, POLINESIA

HAWAII, ECCOCI QUI

SBARCHIAMO A SAN FRANCISCO

IN PULLMAN A LAS VEGAS E GRAN CANYON

SBARCHIAMO A SAN FRANCISCO

SOGNANDO LA CALIFORNIA

IL MESSICO CI ACCOGLIE

SULLA SPIAGGIA IN GUATEMALA

SIAMO IN NICARAGUA

OGGI SI ARRIVA IN COSTA RICA

ATTRAVERSIAMO IL CANALE DI PANAMA

ARRIVO A CARTAGENA

CRISTOBAL PANAMA

SANTA MARTA IN COLUMBIA

SIAMO AD ARUBA, L’ISOLA RICCA DEL TURISMO

SAN JUAN DE PORTORICO

ST.MAARTEN E ST THOMAS

NAVIGHIAMO SULL’ATLANTICO

LA CROCIERA CONTINUA, SBARCO A MADEIRA

MARSIGLIA, NUOVI AMICI E RELAX

BARCELLONA, MALAGA E SALUTIAMO IL MEDITERRANEO

TUTTI A BORDO: PARTENZA!

GIRARE IL MONDO IN CROCIERA. MANCA POCO ALLA PARTENZA

SCEGLIERE LE ESCURSIONI

L’ORGANIZZAZIONE PRIMA DI TUTTO

COME TRASFORMARE UN SOGNO IN REALTA’