Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Hasbro, l’azienda produttrice del Monopoli, ha pubblicato una nuova versione dove tutto è in favore delle donne

Forse diventerà il regalo del Natale 2019 contro le discriminazioni di genere. Certamente è un approccio nuovo e rilevante, anche se un po’ periferico, verso la cultura dell’uguaglianza.

Il gioco da tavolo conosciuto in 47 lingue, 114 paesi, e prodotto in 350 milioni di scatole, ora pensa prima alle donne e affianca alla versione classica anche una versione tutta al femminile: Ms. Monopoly.

Dopo 84 anni Hasbro cambia faccia al Monopoli

La prima novità è tutta visiva, il personaggino che tutti conosciamo viene sostituito da una simpatica personaggina Manager-Imprenditrice che prende decisamente il suo posto al centro della scena.

Le regole cambiano fin dall’inizio e le donne ricevono 1.900 $ contro i 1.500 $ degli uomini come capitale base per il gioco. Poi ogni volta che si passa dal Via, o Go, le donne ricevono 240 $ e gli uomini solo 200 $.

Ma anche il contesto ludico è cambiato, infatti ora non si investe più nei mercati immobiliari ma in innovazioni e invenzioni create da donne, che per le loro capacità sono diventate famose. Così si rende omaggio a scienziate, inventrici e imprenditrici che hanno aiutato l’evoluzione del mondo moderno.

Come Rosalind E. Franklin che ha creato il modello del DNA, Andrea Cao che ha inventato uno strumento di agopuntura che riesce ad alleviare i dolori alla schiena, al giubbotto antiproiettile di Stephanie Louise Kwolek o a chi ha inventato la macchina del gelato, Nancy Johnson. E così via passando anche da Sarah Blakely, la donna che reso le donne più belle creando il body contenitivo.

(segue)

1 2