Tempo di lettura: 2 min.

E’ chiamata la vitamina del sole, ma anche la vitamina delle ossa. Sono vere tutte e due le definizioni, vediamo perché. Quando esponiamo il nostro corpo al sole, la pelle sintetizza e produce circa l’80% del nostro fabbisogno di vitamina D, il resto verrà assunto per mezzo dell’alimentazione. Agisce come un ormone, è in grado di regolare parecchie funzioni nel nostro organismo.

La vitamina D ha la capacità di aiutare il calcio a fissarsi nelle nostre ossa, come una specie di collante che si attacca al tessuto e lo rinforza. E’ un’attitudine preziosissima soprattutto per chi inizia ad avere qualche anno in più, ma è anche utilissima ai bambini per stabilizzare la solidità della loro struttura ossea.

Bastano cinque ore alla settimana per godere dei numerosi benefici della vitamina D. Come tutti i bellavitosi sanno, l’esposizione alla luce solare ci carica e ci mantiene in salute. Ma i talenti di questa bravissima vitamina non finiscono qui: abbassa la frequenza del ritmo cardiaco in soggetti che soffrono di ipertensione, aiuta a combattere gli stati influenzali, l’asma e i raffreddori. La sua carenza invece potrebbe influenzare l’insorgenza di patologie cutanee, psoriasi e dermatite atopica, o la comparsa di malattie autoimmuni come il diabete di tipo 1.

Ma è il nostro stile di vita il grande nemico della vitamina D, perché abbiamo cambiato moltissimo quelle abitudini che erano per noi fonte di esposizione solare. Una volta, per esempio, stavamo tutti molto di più fuori, all’aria aperta. I nostri nonni stavano magari per l’intera giornata nell’orto o nei giardini mentre oggi restano chiusi nelle case, i bambini invece avevano i cortili dove giocare per tutto il pomeriggio mentre oggi stanno solo qualche ora fuori e neanche tutti i giorni. Era proprio uno stile di vita diverso, orientato a frequentare di più gli esterni e i luoghi di socializzazione che le case.

Poi c’è anche il fattore protezione. Infatti una crema di protezione solare a fattore 15 può limitare del 99% la produzione di Vitamina D nel nostro corpo, quindi si dovrebbe fare attenzione a dosare l’esposizione cercando di sfruttare al massimo i benefici del sole senza mettere in pericolo l’integrità della nostra pelle. Esporsi al sole è quindi un atto ricco di attenzione verso di sé e verso la propria salute.