Tempo di lettura: 3 min.

Le regole quotidiane

Bere molta acqua. Si sa che bisogna bere almeno un litro e mezzo o due litri di acqua al giorno per mantenersi in forma. Questa abitudine diventa ancora più importante quando si ha la tendenza a sentirsi costipati, perché l’assorbimento di liquidi in quantità sufficiente favorisce il transito intestinale migliorando l’evacuazione.

Mangiare più fibre. Le fibre alimentari aiutano l’intestino a liberarsi, quindi bisogna consumare frutta, legumi freschi e secchi, verdure e cereali completi, come il riso, la pasta e il pane, ma tutti integrali.

Fare esercizio. La vita sedentaria favorisce la costipazione. Per mantenere il tono dei muscoli addominali, la pratica regolare di esercizio fisico contribuisce ad aiutare le funzioni dell’intestino.

Regolare le soste in bagno. Spesso si considerano le soste in bagno una mera perdita di tempo. Invece è essenziale dedicare a queste sedute il tempo che ci vuole. E preferibilmente sempre alla stessa ora del giorno, come dopo la prima colazione, ad esempio.

Fare massaggi. Massaggiare il ventre è un sistema eccellente per aiutare il transito nell’intestino. Con l’occasione, si può usare una crema per il ventre piatto, giusto per unire l’utile al dilettevole.

Evitare farmaci lassativi. Meglio non abusare di farmaci lassativi. Usare piuttosto rimedi naturali come le prugne o tisane di piante officinali.

Rinforzare la flora intestinale. Oggi ci sono parecchi rimedi che promettono di ristabilire la flora intestinale, cioè l’insieme di batteri presenti nell’intestino. Questi prodotti, chiamati probiotici sono in effetti un concentrato di batteri “buoni”. Si tratta spesso di bevande, latti o yogurt fermentati. Oltre che migliorare il transito nell’intestino, questi probiotici rinforzano le difese immunitarie, evitano i gonfiori e alleviano le allergie alimentari.

(CONTINUA A LEGGERE…)

1 2 3 4