Tempo di lettura: 4 min.

Quando si dorme meno di cinque ore e mezzo, il giorno dopo rischiamo di ingurgitare 400 calorie in più rispetto a chi dorme sette ore. Perché la sensazione di fame aumenta.

Molti di noi soffrono d’insonnia. E più passano gli anni, più il problema si fa frequente. Abbiamo già visto qui  e qui che i motivi possono essere tanti: depressione, ansia, disturbi alla tiroide, oppure fattori esperti come il rumore, il caldo, la luce eccessiva, troppo caffè o coca cola.

La sensazione di stanchezza cronica e la tendenza a fare poca attività fisica non solo le uniche conseguenze dell’insonnia.

Un’altra conseguenza dell’alterazione di peso dovuta all’insonnia è causata da due ormoni piuttosto importanti del nostro organismo: la grelina e la leptina. Dalla grelina dipende l’invio di segnali di fame e dalla leptina la sensazione di sazietà.

In uno studio fatto presso il New York Obesity Research Center, sono state messe a confronto persone che avevano dormito 10 ore, con altre che per 2 notti consecutive avevano dormito appena 4 ore. E’ emerso che su chi aveva dormito di meno risultava il 28% in più di grelina e il 18% in meno di leptina.

(segue)

1 2 3