Tempo di lettura: 6 min.

Riuscire a perdere qualche chilo dopo i 50 è una questione mentale e di motivazione. Perché senza volontà, ogni dieta è destinata al fallimento.

Se è facile ingrassare, a una certa età diventa invece molto difficile dimagrire.

Per dimagrire dopo i 50 anni, è sufficiente accettare di ridurre da 200 a 250 calorie l’apporto calorico quotidiano.

Ci si può riuscire solo a condizione di seguire un programma a lungo periodo.

Ecco quindi 20 consigli per vincere questa battaglia!

1 – Fissare degli obiettivi realistici

Gli anni sono passati e non siete più giovani come una volta, questo è un fatto accertato. Non è più facile dimagrire come prima ed è inutile fissarsi degli obiettivi che non sarete mai in grado di raggiungere. Voler perdere 10 chili in un mese è impossibile, così come fare un’ora di ginnastica se prima d’ora non l’avevate mai fatta.

2 – Scegliere il momento giusto

Se siete giù e un po’ depressi, non è il caso di affrontare un cambiamento così fondamentale della vostra vita. Per cominciare un processo di dimagrimento, bisogna sentirsi pronti fisicamente e mentalmente, senza avere troppe preoccupazioni, stress o problemi da gestire.

3 – Valutare il vostro peso forma

Il peso ideale è quello che ci si sente addosso, senza obbligarsi a rinunce esagerate, senza fretta e senza pretendere di riprendere il peso di quando avevamo vent’anni.

4 – Impegnarsi

Dovrete prepararvi comunque a fare qualche sforzo, per cambiare le vostre abitudini alimentari e fisiche. Se non siete ancora pronti o convinti rimandate a dopo, cercando di prepararvi a un cambiamento fondamentale che, dopo i 50 anni, è indispensabile.

(Continua a leggere…)

1 2 3 4