Tempo di lettura: 3 min.

Se l’Italia è il bel paese, allora proviamo a guardarlo da un punto di vista spettacolare, in mongolfiera, a volo libero o vincolato ma sempre dall’alto.

Se in una giornata di fine estate alziamo gli occhi al cielo e lo vediamo pieno di coloratissime mongolfiere, probabilmente siamo a Treviso, dove per due weekend consecutivi, il 26-27 agosto e il 2-3 settembre, si svolge il Festival delle mongolfiere.

Se invece alziamo la testa nella settimana dall’8 al 17 settembre e vediamo ancora le mongolfiere, allora siamo al Ferrara Baloons Festival, giunto alla decima edizione.

Si può andare in mongolfiera in tutta Italia, dal Trentino alla Sicilia, ammirando panorami mozzafiato da punti di vista che per noi terrestri sono completamente nuovi. L’altezza, il silenzio, il vento, la purezza dell’aria, la lentezza del viaggio, la mongolfiera è un’esperienza unica che fa staccare la spina di questo frullatore che è la vita quotidiana.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I palloni di aria calda senza equipaggio si usavano in Cina già dal 280 D. C. ma il 19 ottobre 1783 a Parigi i due fratelli Montgolfier fecero il primo volo umano accertato, con un pallone costruito da loro.

Era la prima volta che un essere umano riusciva a volare e da quel giorno l’aeromobile prese il nome di mongolfiera. L’anno dopo, il conte Paolo Andreani fu il primo italiano a volare, insieme ai due operai che gli avevano costruito il pallone.

I palloni aerostatici non hanno timone e sono manovrabili esclusivamente sfruttando le correnti presenti alle diverse altitudini, è il vento che indica la strada da seguire e la rotta non può essere invertita, il volo dura circa un’ora ma l’atterraggio è spesso molto lontano dalla partenza. Sono mezzi ecologici perché il gas che utilizzano è il più pulito tra i combustibili fossili conosciuti.

bellavitosi_Ferrara-balloon-festival-bellavitosi_Ferrara-balloon-festival-estate-mongolfiere.jpg.jpgAnche chi non prova a volare può vivere delle belle emozioni: assistere alla fase del gonfiaggio di questi giganti dell’aria, il rumore e il calore dei bruciatori, le manovre dei piloti e infine, le mongolfiere che iniziano nel silenzio il volo è uno spettacolo unico e davvero indimenticabile.
Per motivi di sicurezza in volo le mongolfiere si alzano solo di prima mattina o nel tardo pomeriggio, quando la pressione atmosferica, la temperatura, il vento e l’umidità sono più favorevoli al volo.

Alcuni tra i più importanti eventi per le mongolfiere in Italia sono il Ferrara Balloons Festival che richiama circa 400.000 persone, il raduno dell’epifania di Mondovì, e il Festival delle mongolfiere, sia a Forlì che a Treviso. Dal 14 al 16 febbraio ad Aosta si svolge il Raduno Internazionale Mongolfiere, con voli speciali per gli innamorati e brindisi in volo, dal 14 al 16 ottobre a Fragneto Monforte c’è il più importante raduno del sud-Italia con partecipanti da tutta Europa.