IN UN LIBRO, LA SAGGEZZA DEGLI ALBERI

Tempo di lettura: 3 min.

La luce del sole è la fonte primaria di energia e chi la coglie, arrivando più in alto degli altri, diventa più grosso, più forte, più esposto al nutrimento del sole.

E’ la classica lotta perenne per la sopravvivenza, quando un albero dominante si ammala e muore viene sostituito al più presto da quello che riesce a superare gli altri pretendenti.

Il faggio per esempio vuole dominare e attraverso le radici toglie acqua e nutrimento agli alberi vicini, oppure cresce a tal punto da aprirsi un varco tra le chiome di altre specie per poi oscurarle con il suo fogliame finché non muoiono.

Le foglie di un grande albero sono pari ad una superficie di 1.000 metriquadri. E calcolando l’estensione delle radici, si sviluppa sprofondando nel terreno tanto quanto è alto in superficie, metà è sopra, alla luce, l’altra metà è sottoterra.

Sono gli esseri viventi più forti del pianeta Terra e quelli con la vita più lunga. E ogni specie ha caratteristiche uniche. (segue)

bellavitosi_vita-segreta-degli-alberi-libro-peter-wohlleben.jpg

1 2 3