Tempo di lettura: 2 min.

Pianta che viene dai Tropici, poco conosciuta e oggi consigliata dai nutrizionisti. Per molti aspetti superiore alla spirulina, scopriamo le sue virtù.

Abbiamo avuto già occasione di parlarne qui.  

C’è più di una buona ragione per consumare la moringa, anche in polvere, per sostituire o limitare il consumo di carne, perché ricca di proteine, con un eccezionale contenuto di calcio e acidi grassi essenziali.

La moringa oleifera è un albero tropicale originario dell’India. La medicina ayurvedica utilizza tutte le parti della pianta, dalla radice ai fiori.bellavitosi_moringa-benefici.jpg

Proprietà Reali.

Le proprietà medicinali della moringa, in particolare contro il diabete, l’ipertensione, le malattie cardio-vascolari sono state confermate da numerose ricerche scientifiche.

Il valore nutrizionale delle foglie.

Le foglie di moringa sono apprezzate da chi è attento al proprio equilibrio alimentare e vuole privilegiare gli alimenti naturali al 100%. Le foglie sono particolarmente indicate nei regimi vegetariani e per le persone intolleranti al latte, per l’alto tenore di proteine e calcio.

Le altre proprietà.

La moringa è composta dal 30% di proteine e il 15% di fibre. Contiene anche fitonutrienti (sostanze chimiche naturali), molta vitamina B e vitamine A,C e E, minerali come il magnesio, il potassio, ferro, calcio e amminoacidi.

Anche in cucina.

In cucina si utilizza soprattutto la polvere ottenuta dalla macinazione delle foglie, che ha un gusto d’insalata verde, leggermente acidulata. Si usa per insaporire zuppe, insalata e pesce. I fiori si usano per tisane e infusioni.