Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Finita l’estate, il ritorno al nostro verde di casa è una messa a punto e un riordino, pensando alla stagione fredda e alla prossima primavera.

 

Ottobre, parlando di giardino o terrazzo, inizia con due P: potare e pulire. Queste due azioni aiuteranno il nostro verde domestico a passare bene le stagioni fredde, autunno e inverno, e a iniziare meglio il risveglio primaverile.

Ottobre è un mese di preparazione, quindi, un mese da dedicare alla pulizia del giardino cominciando dalla potatura di aiuole, arbusti e cespugli, eliminando i rami spezzati, trinciando gli scarti e raccogliendo le foglie secche per creare un compost fatto in casa.

Fatte le pulizie, ottobre è il mese ideale per mettere a dimora le talee e i tuberi da fiore, che così daranno fioriture abbondanti fin dall’inizio di primavera. Per piantare i tuberi da fiore la regola è di fare un buco profondo il doppio della grandezza del tubero, per coprirlo bene senza soffocarlo.

E poi via con la semina di narcisi, tulipani, giacinti, iris, e di piante rampicanti come la rosa, che è proprio il fiore ideale per questo periodo, e le ortensie o le splendide camelie. Estrarre dal terreno i tuberi estivi, ormai maturi e a fine ciclo.

(CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA)

1 2