Tempo di lettura: 3 min.

Nel futuro che ci aspetta dovremo prepararci a prendere coscienza di quanto ci serve davvero. Dovremo imparare a fare a meno di tanti acquisti inutili, senza più accumulare proprietà di cui non abbiamo veramente bisogno, per ridurre le nostre necessità e i nostri desideri a ciò che è veramente essenziale.

Vivere in casa in queste settimane, in spazi riempiti da tutte le nostre cose, spazi che vorremmo svuotare per muoverci con più agio, porta molti di noi a pensare come sarebbe bello vivere con un bagaglio più leggero, libero dalle cose superflue che abbiamo accumulato negli anni, oggetti che riempiono gli scaffali, gli armadi, la casa, la vita.

Il concetto di vivere all’insegna dell’essenzialità vuol dire non attribuire valore alle persone per i beni materiali che esse possiedono: oggetti di design, gioielli, automobili, case, vestiti.

È un pensiero che trova le sue radici nella filosofia zen ma che oggi può diventare un modo per concentrarci su altre cose più importanti: i rapporti con gli altri, viaggiare senza pesi inutili da gestire.

(SEGUE)

1 2