COGLIAMO LA STAGIONE DELLE FRAGOLE

Tempo di lettura: 3 min.

Prepariamoci all’arrivo delle fragole di stagione, quelle più saporite, rosse e maturate al sole.
Oltre a tanto gusto, hanno proprietà nutritive che pochi conoscono.

UNA FALSA BACCA INEGUAGLIABILE.

bellavitosi_fragole-proprieta-nutritive-ricette-sapore.jpg

Filckr-Sharon Mollerus

Spesso è considerata allo stesso livello dei frutti rossi, lamponi, mirtilli, more. Ma in realtà la fragola non è un frutto.

La polpa rossa è un ricettacolo fiorale, cioè il cuore del fiore, su cui si trovano i frutti e veri e propri: quei piccoli puntini gialli, chiamati acheni.

La dote più interessante della fragola è innanzitutto il suo gusto: un sapore molto difficile da ricreare artificialmente, perlomeno non in modo che sembri “vero” sapore di fragola.

VITAMINA C, OLTRE AL PURO PIACERE.

bellavitosi_fragole-proprieta-nutritive-ricette-sapore.jpg

Flickr-Takashi M.

Molto povera di calorie, di grassi e di zuccheri (appena 4 grammi di zuccheri ogni 100 grammi di frutta), la fragola contiene una dose piuttosto alta di vitamina C: ben due terzi della quantità raccomandata ogni giorno.  La fragola contiene anche vitamine B9 e manganese, anche questo un potente antiossidante.

Le proprietà nutritive delle fragole sono tante e reali, ma anche tenute in scarsa considerazione. Consumarle anche in inverno, quando maturano in serra e non hanno sapore non ha dunque alcun senso.

Molto meglio aspettare che sia la loro stagione, quando sono maturate al sole e quindi più ricche di sapore.

E’ anche importante fare in modo che abbiano viaggiato il meno possibile prima di arrivare alla nostra tavola, e che siano consumate il più presto possibile dopo la raccolta. E’ una ragione di più per privilegiare i frutti che hanno origine vicino casa nostra.

INSOLITI ABBINAMENTI.

bellavitosi_fragole-proprieta-nutritive-ricette-sapore.jpg

Flickr-David Lenker

Negli anni ottanta si metteva nei risotti. Negli anni novanta si condiva con l’aceto balsamico.
Oltre che mangiarla al naturale, con limone o col gelato, la fragola si presta a molte combinazioni.

Qualche suggerimento che non avete mai sentito? Provatele appena cotte insieme a un arrosto di vitello o all’arista di maiale. Oppure accompagnatele con foglie di basilico, insieme a cubetti di anguria. O conditele con limone e una macinata di…pepe verde.

LA PERFETTA COMBINAZIONE DI FRUTTI ROSSI.

bellavitosi_fragole-proprieta-nutritive-ricette-sapore.jpg

Flickr- Chris Burke

Lamponi e more hanno meno vitamina C della fragola, ma contengono più fibre e l’acido ellagico, un antiossidante fenolico naturale, che stimola le difese dell’organismo. La mora contiene un’importante quantità fenoli dovuta alla sua colorazione scura, con un effetto anti-infiammatorio utile a prevenire le malattie cardio-vascolari.

Fragole, lamponi e more si combinano dunque molto bene insieme dal punto di vista gustativo e nutritivo. Si possono consumare insieme freschi in una semplice macedonia, ma anche acquistare surgelati, per le preparazioni fuori stagione.