Ti sarà inviata una password per E-mail

PHILIP ISLAND, ISOLA DI CANGURI E PINGUINI

Tempo di lettura: 3 min.

Stavolta la mia meta australiana è un’isola incantevole distante due ore e mezza da Melbourne e collegata alla terraferma da un ponte. Un’oasi di natura incontaminata aperta a tutti.

Diario di una nonna in Australia – di Paola Blandi

Sono molto eccitata all’idea di vedere un canguro da vicino, anche se va detto che gli australiani considerano i canguri animali stupidi e inutili (a parte la carne, che è molto pregiata e che io mi rifiuto di assaggiare). Infatti molti pick up sono attrezzati con respingenti perché se un canguro adulto attraversa la strada all’improvviso (e accade!), i danni possono essere enormi.

Sulla strada per Philip Island vedo sul ciglio della strada tanti piccoli canguri morti e mi impressiono. “Quelli sono solo wallaby” – mi dice mia nuora, che è australiana. Così scopro che si tratta di un marsupiale molto simile a un canguro, ma più piccolo e ancora meno considerato del canguro.

Di canguri se ne vedono ovunque, appena fuori dalla città. E io li ho incontrati a tu per tu.

(CONTINUA A LEGGERE…)

1 2 3