Ti sarà inviata una password per E-mail

LE MIGLIORI PISTE DI FONDO DA NORD A SUD

Tempo di lettura: 4 min.

L’Italia è un paese di sciatori di fondo, ogni fine settimana le piste si riempiono di appassionati, sciatori e sciatrici, di tutte le età e provenienza.

Le nevicate di questo inizio d’anno hanno reso felice anche chi scia a fondo, non solo per l’abbondanza e per la qualità della neve che ricopre le piste, quanto per la copertura totale del paesaggio, abitato e non, che ha reso magico qualunque percorso. Vediamo i posti più belli dove fare sci nordico in Italia. Da nord a sud.

Alpe di Siusi (Bz)

Alpe di Siusi

E’ un vero paradiso per lo sci di fondo, 80 chilometri adatti a tutti i livelli di esperienza, ben curati e con un’ottima esposizione. Le due “nere” Giogo e Panorama che partono dalla Malga Ritsch formano un tracciato di 11-15 chilometri impegnativo ma di grande soddisfazione, con un’eccezionale vista sui gruppi dolomitici e sulla coppia Sassolungo/Sassopiatto. L’Alpe di Siusi è il più grande altopiano d’Europa, sempre immerso nel sole.

La Valle – Pista Armentara in Alta Badia

Armentara

Sono solo 5 chilometri di pista, ma l’anello realizzato nel 2015 è già diventato famoso, perché a impatto ambientale zero. Vuol dire che per tracciare il percorso non è stato tagliato un albero, non è stata modificata la pendenza di una collina, non è stata toccata una zolla. Un’esperienza indimenticabile sia per il panorama offerto dal Gruppo della Croce, che per la pace che lo contraddistingue: il paese La Valle, una ventina di anni fa ha rinunciato alla presenza di impianti di risalita per non rovinare i boschi che lo circondano.

Val di Fassa e Val di Fiemme

Lago Tesero

Moena è la patria della Marcialonga, la gara di fondo per eccellenza con migliaia di atleti partecipanti: professionisti, dilettanti, amatori, appassionati di tutte le età e di tutti i livelli di preparazione. Vicino a Lago di Tesero c’è lo Stadio del Fondo, che ha ospitato i Campionati Mondiali di sci nordico per ben tre volte, dove si può sciare anche di sera grazie all’innevamento programmato. Se poi si raggiunge il Passo Lavazè a quota 1900 metri, vi aspettano altri 80 km di piste.

Casere – La pista del Sole

Selva Dei Molini

E’ la pista di fondo più settentrionale d’Italia, 10 chilometri in mezzo alla natura con panorami spettacolari e imponenti foreste. E’ un po’ nascosta, in fondo alla valle Aurina (Bz) che offre oltre 50 chilometri di piste incastonate in una cornice di 80 cime oltre i 3.000 metri. L’adiacente valle di Selva dei Molini è un eldorado per chi ama la pace e la natura, con la pista di 16 chilometri molto diversificati che attraversa paesaggi innevati, prati e boschi con panorami meravigliosi.

Pista Cortina-Cime bianche-Carbonin-Landro-Dobbiaco

Dobbiaco-Cortina

Una tra le piste più emozionanti delle Alpi, pista di gara della Gran Fondo Dobbiaco Cortina. Sono 27 chilometri della storica Ferrovia delle Dolomiti, che attraversa gallerie ferroviarie illuminate e innevate ad hoc e passa su un ponte metallico con vista mozzafiato sul fiume Boite. In più aggiungete il fascino del panorama sulle Tre Cime di Lavaredo, sul monte Cristallo e sui laghi di Landro e di Dobbiaco.

Campitello Matese

Campitello Matese

Nel cuore dell’Appennino Molisano, in provincia di Campobasso, offre molte possibilità agli sportivi invernali, e per i fondisti 3 anelli di piste sulle pendici del Monte Miletto (2050 m.) con gli impianti di innevamento artificiale. Campitello Matese è una delle stazioni sciistiche più conosciute del centro-sud d’Italia e dalla vetta di Colle del Caprio il panorama mostra il Vesuvio, il Mar Tirreno, L’Adriatico e a volte anche il Tavoliere delle Puglie.

Camigliatello Silano

Sila, Camiglianello

Sulla Sila centrale, il più esteso altopiano d’Europa, Camigliatello Silano è una delle località montane calabresi con la più spiccata vocazione turistica. Agli sportivi amanti dello sci nordico offre circa 35 chilometri di anelli, sia panoramici che nelle foreste del Monte Scuro, nel cuore dell’Altopiano della Sila, il più grande bosco d’Italia.

Campo Imperatore

Campo Imperatore

Campo Imperatore, in Abruzzo, è il grande altopiano nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso ai piedi del Corno Grande, la montagna più elevata dell’Appennino. Oltre 60 chilometri di piste per lo sci di fondo tra cui la pista vicino al lago Racollo, quella nei pressi della Fonte Pietrattina e l’anello dei tre laghetti. Negli anni scorsi è stata tra le stazioni sciistiche più innevate, con cinque metri di neve.