Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 2 min.

Boom di camminatori italiani, il turismo a piedi piace sempre di più perché fa riscoprire il piacere del passeggiare, insieme o da soli, lungo un sentiero.

Uno zaino, una giacca antipioggia e un paio di scarpe comode è quanto basta per mettersi in cammino sui sentieri del turismo slow.  Sempre più persone camminano, soprattutto in Italia dove, rispetto a un anno fa, c’è stato un aumento del 30% di presenze sulla via Francigena.

Quest’anno i pellegrini italiani hanno anche fatto aumentare del 6% il traffico sul Cammino di Santiago. Neanche nel 2010, l’anno Santo, c’è stata così tanta gente.

Sono tornati di moda i sentieri su cui passare una giornata di cammino o una settimana di vacanza. Si cammina, si pensa, si parla, si medita, si conosce, si trova, si viaggia anche con la mente. Per arrivare, a volte per scappare, passando in luoghi dove non passeresti mai, fuori da tutti i circuiti del turismo principale attraverso valli, piccoli centri, antichi borghi. Ecco un elenco dei più noti.

(segue)

1 2