Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Stiamo cercando di capire meglio se le sorgenti termali di Ikaria sono davvero così efficaci come dicono. Molti greci arrivano qui per curarsi, da tutte le parti della nazione.

Oggi tira un bel vento a Ikaria, sulla piazza di Therma però si vedono comunque degli impavidi che sfidando le folate vanno a bagnarsi nelle acque termali. Quando hanno finito escono, sempre in ciabatte e accappatoio, ma imbacuccati con doppi cappelli di lana e sciarpe, per non prendere freddo.

C’è gente che arriva da tutte le parti della Grecia, anche in questa stagione che non è più tanto mite. Con settembre il bel tempo costante e il caldo non sono più una certezza.  Sono già arrivate le prime pioggie e nuvoloni che corrono nel cielo.

Eppure alle terme è tutto un via vai, non solo qui a Therma. Girando l’isola, abbiamo visitato alcune delle altre sorgenti e nelle ore più calde lì si trova sempre qualcuno a mollo.

bellavitosi_ikaria-sorgenti-termali-cure.jpgAbbiamo anche bevuto la famosa acqua dell’immortalità che sgorga da un buco sulle rocce, in una spiaggetta che i locali raggiungono per riempire taniche e bottiglie. Dicono che ha poteri quasi miracolosi (per la cronaca, l’abbiamo bevuta e non abbiamo avuto nessuna visione).

Insomma, sarà vero che sono queste acque il segreto della longevità? Tutta questa gente in accappatoio, guarisce davvero dai suoi acciacchi dopo essere passata di qui?

Non ci avranno ricamato un po’ su, tanto per fare un po’ di pubblicità a quest’isola dell’Egeo fuori dai circuiti turistici?

Il dubbio qualcuno ce l’ha, come una deliziosa signora del North Carolina che conosciamo in piazza, in vacanza qui insieme al marito di origini ikariote. Quando le chiediamo se lei va alle terme, ci risponde serafica che lei non ci va perché sono tutte balle che raccontano i greci, gente che lei nel tempo ha imparato a conoscere molto bene. Che cinismo.


Invece un fondo di verità c’è, eccome. Le sorgenti termali di Ikaria erano usate fin dall’antichità per curare l’artrosi, le malattie della pelle e persino per l’infertilità.

In questi ultimi anni, poi, sono state classificate fra le sorgenti termali più curative del mondo.

L’acqua calda proviene dalle viscere della terra e, attraverso le vene della roccia si arricchisce di preziosi minerali, fino a sgorgare nel mare a una temperatura che può raggiungere anche i 60°.

Sul territorio di Ikaria ci sono 8, e qualcuno dice 12, sorgenti di acqua salata, diverse fra loro per intensità e temperatura.

A Therma, a pochi chilometri da Agios Kirikos, capitale dell’isola, ci trovano quelle con il più alto indice di radioattività e la cura è ammessa fra le terapie sovvenzionate dal governo greco.

I medici in genere prescrivono una cura della durata di ventuno giorni per ottenere dei risultati. Quindi, c’è da credere che una certa efficacia queste terme ce l’abbiano.

Noi quindi siamo fiduciosi. Ci allacciamo l’accappatoio e usciamo nel vento. Forse ci verrà una polmonite, ma coi reumatismi avremo chiuso.

Leggi anche gli altri articoli:

CRONACA DI UN VIAGGIO A IKARIA

CRONACHE DA IKARIA. IL BATTESIMO TERMALE

CRONACHE DA IKARIA. I TEMPI CHE NON CORRONO

CRONACHE DA IKARIA. L’ISOLA DEI CHIACCHIERONI

CRONACHE DA IKARIA. CHE SI MANGIA OGGI?

CRONACHE DA IKARIA: LE 5 DOMANDE SENZA RISPOSTA

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Consulta la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi