Ti sarà inviata una password per E-mail

CARNEVALE IN SARDEGNA CON LA SARTIGLIA DI ORISTANO

Tempo di lettura: 4 min.

Ecco una bella idea per chi ha voglia di andare in vacanza ma non vuole aspettare fino al ponte di Pasqua: la festa della Sartiglia a Oristano, in Sardegna.

A Oristano, nella Sardegna centro-occidentale, l’ultima domenica e martedì di Carnevale si corre la Sartiglia, anzi Sa Sartiglia secondo la lingua sarda. Quest’anno sarà l’11 e il 13 febbraio.

E’ una giostra equestre spettacolare e unica nel suo genere, di origine medievale ereditata dalla dominazione catalana, tutta la città durante il Carnevale si ferma e si dedica a Sartiglia.

Partecipano 40 pariglie composte da tre cavalieri ciascuna, scelti tramite una severa selezione, per un totale di 120 cavalieri. C’è il Capocorsa “Su Componidori”, poi il Secondo “Su Secundu”, e il Terzo “Su Terzu” più un certo numero di cavalieri.

Lo svolgimento di Sa Sartiglia segue una liturgia ben precisa, viene scrupolosamente curata dai due Gremi (le antiche corporazioni) più antichi di Oristano: il Gremio dei contadini che corre nella giornata di domenica e il Gremio dei falegnami che corre il martedì.

La Sartiglia inizia con la vestizione di Su Componidori che, a partire dal momento in cui gli viene posta la tradizionale maschera sul viso, non potrà più toccare terra fino a fine giornata.

Poi si forma il corteo dei cavalieri, che preceduti dai Trombettieri, i Tamburini e i componenti del Gremio, vanno verso la strada coperta di sabbia dove si svolgerà la Corsa alla Stella. (segue)

1 2 3 4

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Consulta la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi