Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Esiste una scienza, la cronobiologia, che ci guida per dirci quando fare la cosa giusta al momento giusto, che non è sempre il momento più convenzionale.

L’ora della medicina è diversa da quella dello sport, che è diversa da quella della concentrazione. Per entrare in sintonia con il nostro orologio interno bisogna regolare esattamente i ritmi biologici luce-buio, i cosiddetti ritmi circadiani.

Già prima della nascita, il feto percepisce e reagisce a questa alternanza.
C’è una zona dell’ipotalamo che elabora le informazioni visive della retina e adatta l’organismo al susseguirsi di notte e giorno. Così ogni organo ha un suo orologio, che è sincronizzato con gli orologi degli altri organi. E quando accade che uno va fuori fase rispetto gli altri, entra in sofferenza.

La pelle ha un’attività maggiore di notte, per riparare le cellule danneggiate durante il giorno e sostituirle con quelle nuove. Verso sera diventa più permeabile e quella è la fase ideale per i trattamenti cosmetici, perché può assorbire meglio gli elementi nutritivi.

L’attività sportiva è indicata nel tardo pomeriggio, anche con sforzi intensi.

Le ore del risveglio, con il picco di cortisolo, consigliano ginnastiche dolci o morbide come Tai chi, Yoga o stretching.

I ritmi circadiani influiscono anche sul metabolismo e chi ha l’orologio biologico regolato bene, assimila, consuma le calorie e brucia gli zuccheri in modo corretto.

Naturalmente il dialogo con il medico può indirizzarci verso uno specialista che saprà consigliarci e seguirci. Ci sono anche molti libri che parlano di cronobiologia. Leggeteli nel momento giusto per l’attività intellettuale, tra le 15 e le 17.

bellavitosi_momenti-giusti-cronobiologia-vita.jpg

 

 

 

I segreti della cronobiologia – Marie Borrel
Cronobiologia – Pietro Cugini
Le ore del benessere. La cronobiologia – Nunzia Monanni

 

Ma perché limitarsi a questi momenti convenzionali?

Sarebbe più interessante sapere qual è l’ora giusta per litigare, per avere il massimo della ragione, per riuscire a sfogarsi fino in fondo.

Oppure l’ora per fare l’amore nel modo più completo, connesso, felice. L’ora giusta per piangere, per riuscire a sfogarsi completamente dalla tristezza, dall’angoscia, dal dolore, dall’amarezza.

L’ora per fare amicizia, per incontrare le persone, per parlare, per ascoltare e sentirsi perfettamente centrati nella relazione con l’altro.

L’ora della pazienza, in cui riunire tutti gli impegni che ci mettono alla prova durante la giornata. L’ora del divertimento, e ridere, scherzare, prendere in giro ed essere presi in giro.

La cronobiologia è una bella scienza e potrebbe fare molto per noi, se imparassimo a usare tutte le sue potenzialità.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Consulta la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi