Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 7 min.

In estate, ciccia e pancetta sono più in vista e forse la voglia di mettersi a dieta diventa un desiderio più serio e convinto. Vediamo se con queste 20 regole possiamo riuscirci!

Prima era così semplice perdere peso, vi ricordate? Ma adesso, con il metabolismo che rallenta anche un etto perso costa una grande fatica. Ma ce la possiamo fare, a patto di seguire un programma lento e a lunga durata.

MANGIATE IN MODO EQUILIBRATO

Il consiglio di base è mangiare di tutto e in modo moderato, riducendo al massimo i grassi e gli zuccheri aggiunti. Riducete drasticamente o eliminate del tutto le bevande eccitanti, il pane, l’alcool, il vino e tutte le bevande gassate zuccherate. La regola di base è avere solo 3 pasti composti principalmente da pesce, crostacei alla griglia, verdure crude e cotte, yogurt o formaggio di capra, qualche frutto e olio d’oliva. La colazione e il pranzo devono essere a base di proteine e consistenti, la cena invece deve essere più leggera possibile.

SCEGLIETE IL MOMENTO GIUSTO

Se siete un po’ giù o un po’ esauriti, non è certo il momento per impegnarvi in una dieta. Per cominciare dovete sentirvi pronti e ben disposti, in buone condizioni fisiche e mentali, senza problemi o preoccupazioni. Lo stress può impedire il processo di dimagrimento e questo può finire per scoraggiarvi e farvi abbandonare l’impresa.

IMPEGNATEVI

Dovete prepararvi a fare degli sforzi, a superare i vostri limiti e a cambiare per sempre le vostre abitudini, sia sul piano alimentare che su quello fisico. Se non ce la fate, è meglio rimandare l’impresa a tempi migliori, quando dentro di voi capite che è il momento giusto. Pensare di farcela lo stesso senza esserne davvero convinti è una bugia che raccontate solo a voi stessi.

CALCOLATE IL VOSTRO PESO IDEALE

Il peso ideale è quello che uno si sente. Ed è auspicabile raggiungerlo, attraverso un impegno costante. Ma accettate di pesare un po’ di più o di avere due o tre taglie in più della vostra adolescenza. E’ il sovrappeso e l’obesità che bisogna combattere, senza voler inseguire la missione impossibile di essere per forza magri e asciutti come figurini.

FISSATE UN OBIETTIVO REALISTICO

Non tornerete ad avere mai più il fisico di un ventenne. E neanche di un trentenne, quando potevate mangiare quello che volevate senza prendere un grammo. Quel periodo ormai è andato, ed è meglio accettare la realtà per andare avanti. Quindi, sia sul piano fisico che sul piano dietetico, meglio non fissare degli obiettivi irraggiungibili. Pensare di perdere 10 chili in due mesi è un’assurdità, così come cominciare a fare un’ora di sport al giorno, di punto in bianco.

PERSEVERATE

Il dimagrimento in buona salute ha alla base un’alimentazione sana in quantità moderata e un’attività sportiva regolare. Questa equazione è da rispettare per tutta la vita, una regola semplice, forse difficile da imparare, ma funziona immancabilmente.

DORMITE ABBASTANZA

Chi dorme meno di 6 ore a notte ha difficoltà a dimagrire. Dormire poco può ridurre i benefici di un regime dietetico, soprattutto per quanto riguarda la riduzione di materia grassa. In più, l’assenza di sonno aumenta la sensazione di fame perché la mancanza di riposo aumenta il livello di glerina, un ormone che scatena la fame e diminuisce il consumo di energia.

SIATE POSITIVI

Tutte le mattine prima di alzarvi e tutte le sere prima di addormentarvi, fate il punto sui vostri obiettivi e felicitatevi con voi stessi per i risultati raggiunti. Aiutatevi a perseverare ripetendovi ogni giorno che state andando sempre meglio e vi sentite sempre più in forma.

 

DIMINUITE LE QUANTITA’

Con l’età è più facile lasciarsi andare e farsi tentare dai peccati di gola. Uno spuntino qui e un dolcetto là, il peso aumenta senza accorgersene. Quindi, limitatevi ai 3 pasti quotidiani, con uno spuntino leggero a metà pomeriggio, come una mela o uno yogurt di capra o di pecora. E soprattutto, riducete le quantità a tavola. Imparate a servire il cibo in piatti più piccoli e a ridurre sistematicamente le porzioni del 30%.

FATE UN DIGIUNO SETTIMANALE

Per favorire l’eliminazione delle tossine accumulate, perdere peso e ritrovare il tono giusto, non c’è niente di meglio di una micro-dieta settimanale, che consiste in un digiuno completo di alimenti solidi. Bevete però molte tisane e molti liquidi non zuccherati. Per 12 ore consecutive sulle 24 della giornata.

IDRATATEVI PIU’ CHE POTETE

Bevete più acqua che potete e tisane senza zucchero. Come minimo da 1,5 a 2 litri al giorno. Bevete senza aspettare di avere sete. Per togliere la sensazione di fame e di stomaco voto, bevete due grandi bicchieri d’acqua prima di mettervi a tavola. Ricordate che l’acqua aiuta a eliminare l’acqua, quindi bere è il modo migliore per combattere la ritenzione idrica e la cellulite.

BRUCIATE CALORIE

Praticate regolarmente un’attività sportiva, che sia la bicicletta, l’aquagym, il camminare veloci. Non solo per dimagrire, ma anche per mantenervi in salute. Il moto vi aiuterà a eliminare le tossine, far funzionare bene il cuore, mantenere il tono muscolare, togliere lo stress, dormire meglio. Utilizzate ogni occasione per fare attività, come salire a piedi le scale, andare a fare la spesa a piedi, fare giardinaggio, ecc. ecc.

NON CENATE DOPO LE 20

Dopo le 8 di sera si tende ad assimilare il doppio degli zuccheri e dei grassi ingeriti. Quante più volte vi è possibile, provate a cenare presto e terminare prima delle 20. Vi servirà ad assimilare meno calorie. La sera cercate di evitate anche i grassi e gli zuccheri aggiunti, preferendo ad esempio un minestrone di verdure. Per dimagrire, bisognerebbe cenare all’ora degli inglesi: alle 18 e non più tardi.

BEVETE IL SUCCO DI UN LIMONE

Tutte le mattine, appena svegli, spremete il succo di un limone e bevetelo insieme a dell’acqua tiepida. E’ un ottimo detox e acidifica il vostro metabolismo, in più ha un alto potere drenante, che aiuta molto a dimagrire.

DIMINUITE GLUTINE E LATTE DI MUCCA

Passata la cinquantina, non è più così importante né utile consumare latte di vacca, che in più ha la tendenza a farvi gonfiare. Le proteine e il calcio necessari si possono prendere anche dal latte di capra, di pecora o dal latte di soia. Cercare di ridurre drasticamente anche il glutine, responsabile dei gonfiori addominali.

RASSODATE I MUSCOLI, POCO ALLA VOLTA

A parità di peso, un organismo con più percentuale di grassi consuma meno energie di un fisico che ha più percentuale di muscoli. Quindi è importante aumentare la massa muscolare, perché così si aumenta il metabolismo basale. La diminuzione della massa muscolare è una delle ragioni per cui il metabolismo con l’età diventa più lento. Quindi, cercate di muovervi e camminare, o di praticare attività sportive dolci come lo yoga, il Pilates, il Tai Chi oppure il nuoto o l’aquagym.

FATE DEI TRATTAMENTI MIRATI PER IL CORPO

Drenaggio linfatico, massaggi anticellulite e contro la ritenzione idrica sono perfetti per completare il vostro programma di rimessa in forma, perché vi permettono di espellere le tossine accumulate nel corpo, eliminare i rotoli di grasso, sgonfiare e guadagnare qualche centimetro di meno.

CUCINATE A CASA CON PRODOTTI DI STAGIONE

I cibi pronti e quelli industriali sono spesso pieni di additivi, grassi e zuccheri nascosti, per non parlare del sale, responsabile della ritenzione idrica. La soluzione per controllare l’apporto calorico ed energetico è cucinare da soli ciò che mangiate, privilegiando proteine vegetali, frutti e verdure fresche e preferibilmente bio, del territorio e di stagione.

SCEGLIETE ALIMENTI CHE NON INGRASSANO

Scegliete cibi che fanno bene alla salute e vi aiutano a perdere peso:

  • Uova, meglio se solo l’albume
  • Latte e yogurt di pecora e capra
  • Pesce, compreso quello grasso e i crostacei
  • Avocado, carciofi, barbabietole e cavolo
  • Aromi e spezie
  • Tofu e soia
  • Mandorle senza sale
  • Tutte le verdure
  • Germi di grano
  • Frutti rossi e papaya
  • Alghe, aglio, grano saraceno
  • Olio e semi di lino
  • Crusca d’avena

ELIMINARE I CIBI TOSSICI

Dopo i 50 anni, evitate i cibi che fanno depositare grasso intorno alla pancia e cellulite sulle cosce: pane bianco, cereali, sale, fritti, salumi, carni rosse e tutti i prodotti caseari come burro, formaggi stagionati, le bevande gasate (anche quelle light), tutti gli alcoolici, i gelati, le creme, le farine raffinate, brioches, salatini, patatine, cioccolatini…