Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Le miscele di cacao migliorano le capacità cognitive perché aumentano il flusso sanguigno verso il cervello. Così la nostra mente può diventare più ricettiva e brillante.

bellavitosi_cacao-cioccolato-benefici-flavonoidi.jpg Con l’aumento dell’aspettativa di vita della popolazione mondiale, la riduzione delle capacità cognitive è diventata una delle priorità da parte del mondo scientifico, che sta cercando di trovare nuove soluzioni, soprattutto negli alimenti, per individuare i fattori più utili per contrastare l’invecchiamento del cervello.

Questi studi sono stati fatti la maggior parte su persone in età, proprio perché sono queste che potrebbero trarre i maggiori benefici in termini di aumento memoria, di attenzione e di velocità nell’elaborazione degli impulsi che arrivano al cervello.bellavitosi_cacao-cioccolato-benefici-flavonoidi.jpg

In particolare c’è stato un crescente interesse per gli effetti biologici dei flavonoidi, composti antiossidanti con diverse azioni benefiche sulle funzioni del cuore e del cervello. La fava di cacao è stata riconosciuta come una fonte ricca di flavonoidi.

Un nuovo rapporto scientifico pubblicato su Frontiers of Nutrition e realizzato da ricercatori dell’Università degli Studi dell’Aquila, ha analizzato 14 studi fatti sul cioccolato e ha confermato che la funzione del cervello può essere effettivamente implementata grazie ai flavonoidi.

bellavitosi_cacao-cioccolato-benefici-flavonoidi.jpgIn uno degli studi, le persone sottoposte ai test hanno dimostrato un aumento della memoria sul lavoro 2 ore dopo aver consumato 773 mg di flavonoidi di cacao.

In un altro studio, i composti antiossidanti sembravano compensare l’indebolimento delle capacità cognitive dopo una notte insonne.

I flavonoidi del cacao agiscono sull’apparato cardiovascolare, aumentando il volume del sangue nel cervello: una parte dell’organismo che è particolarmente sensibile all’invecchiamento. La minore circolazione di sangue al cervello è infatti la principale ragione della diminuzione della memoria e delle funzioni cognitive dovute all’avanzare dell’età.bellavitosi_cacao-cioccolato-benefici-flavonoidi.jpg

Saranno necessari ulteriori studi per determinare quale dose di flavonoidi è necessaria per massimizzare questi effetti.

Per ora si sa che un cioccolato fondente con una percentuale di almeno il 70% di cacao può essere un ottimo stimolo per il nostro cervello. Ad esclusione però di quel cioccolato che riporta la scritta “cacao trattato con alcali”, una lavorazione che diminuisce la quantità di polifenoli e antiossidanti del cacao.

bellavitosi_cacao-cioccolato-benefici-flavonoidi.jpgNegli anni scorsi il cacao è stato oggetto di molte altre ricerche scientifiche, che ne hanno identificato diverse proprietà benefiche tra cui quella anti-tumorale e quella che agisce su cuore e circolazione sanguigna.

Il cioccolato contiene anche altri elementi funzionali, come la caffeina che ha, anche questa, un’influenza sulla funzione neuro cognitiva. Anche se, rispetto ai flavonoidi, il contenuto di caffeina nel cioccolato e nel cacao è inferiore a quello che sarebbe necessario per ottenere un’effettiva efficacia.bellavitosi_cacao-cioccolato-benefici-flavonoidi.jpg

Il cacao è inoltre ricco di polifenoli, che hanno preziose qualità antiossidanti.