Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Abboccare alle fake news è il rischio di chi naviga in Internet. Le notizie-bufala sono sempre in agguato: bisogna sempre verificarle prima. E per non contribuire alla loro diffusione, oggi c’è un sito.

Anche la mente più diffidente a volte può credere alle notizie che girano sul web. Chi le mette online usa tattiche sempre più raffinate per mettere in giro e diffondere notizie false e tendenziose.

Le fake news sono strumenti micidiali e spesso sono state usate per stravolgere gli equilibri politici, far emergere o affossare un partito o l’immagine e la reputazione di qualunque personaggio preso di mira, che sia un politico, un professionista, una personalità famosa.

Si dice che Trump abbia vinto le elezioni grazie alle fake news e che le usi sistematicamente nelle sue battaglie politiche. Un sito ha diffuso la notizia che la vittoria di Trump è stata ottenuta anche grazie al voto popolare, cosa non vera, perché la Clinton lo aveva largamente superato. E nella scena politica mondiale questo non è certamente l’unico caso di menzogne diffuse online.

Questo è uno dei lati negativi del web.

Già da un paio di anni il colosso Google è impegnato in un’ “operazione trasparenza” attraverso complicati algoritmi, per impedire il diffondersi di notizie false, che favoriscono la disinformazione e i proclami di chi è intenzionato a spargere l’odio e il terrore. Ma il fenomeno purtroppo continua.

Stare alla larga dalle fake-news, identificarle, segnalarle e far sì che non vengano diffuse è quindi molto importante. Ma come fare?

La prima cosa è dubitare. Soprattutto se di mezzo ci sono tattiche politiche e trabocchetti di chi sul web ha l’abitudine di provocare e fomentare polemiche e. Il web è un media a cui hanno accesso tutti, senza filtri. E che per questo molti usano in modo strumentale.

Non diffondere, senza pensarci su, quelle notizie “clamorose” che nessuno può verificare.

Meglio essere cauti, anche se è una notizia che sembra confermare un nostro punto di vista, una nostra opinione politica. E’ ideologicamente sbagliato, e non conviene a nessuno, correre dietro a chi fa la voce più grossa, se questa voce diffonde le notizie manipolando la realtà a suo uso e consumo.

Un altro strumento, più veloce e tecnologico, può essere un nuovo sito semplice da usare per verificare immediatamente, con un po’ più di sicurezza, anche se non al 100%, la fondatezza di una notizia che appare sul web o sui social.

Si chiama Askpinocchio.com ed è molto facile da usare. Basta copiare il link su sui appare la notizia e il sito, con un sistema di algoritmi intelligenti che indagano sul web, sa dire subito se si tratta di una notizia vera o falsa o se invece la fonte è autorevole e affidabile.

Con questo sistema è possibile contrastare da subito la forza di diffusione di una fake new, un compito che riguarda ognuno di noi.