Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Un’investigatrice bellavitosa ci tiene col fiato sospeso in questo giallo d’esordio di una giovane scrittrice friulana ambientato in un paese immaginario tra Austria e Friuli.

a cura di PensieriAccesi 

Sessant’anni, malata di diabete e con allarmanti vuoti di memoria; burbera e inflessibile, in lotta con i fantasmi di un terribile passato e con una solitudine che col tempo si è fatta insopportabile. Ma Teresa Battaglia è anche un’investigatrice di prim’ordine, intuitiva e tenace, esperta e stimata profiler di assassini seriali. Un personaggio decisamente riuscito, di quelli che entrano subito nel cuore del lettore, un investigatore decisamente fuori dagli schemi e per giunta una donna non più giovane, dura ma dal cuore tenero: esplosiva!

 

bellavitosi_ilaria-tuti-libro-giallo-thriller.jpg

Ilaria Tuti 

Ilaria Tuti, giovane e promettente autrice friulana con questo thriller d’esordio edito da Longanesi è stata protagonista all’ultima Fiera del Libro di Francoforte e il libro uscirà presto anche in Francia, Spagna, Germania Inghilterra.Nella sua prima avventura (che non sarà l’unica, promette l’Autrice) Teresa Battaglia è alle prese con il cadavere di un uomo orrendamente mutilato che viene scoperto nel bosco incantato di Travenì, paese immaginario al confine tra Austria a Friuli.

Un luogo magico con una natura incontaminata che attrae sempre più turisti nel periodo invernale, ma isolato culturalmente. Una comunità ostile e impenetrabile, decisa a difendere i propri segreti anche a costo di ostacolare le indagini. A quel primo assurdo delitto (la vittima è un padre di famiglia stimato da tutti e senza nemici) seguiranno altri incomprensibili crimini e aggressioni.

Teresa Battaglia risolverà il caso nonostante l’ostilità delle forze di polizia locali e grazie all’aiuto di un gruppo di collaboratori che la adorano e di un nuovo arrivato, il giovane ispettore Massimo Marini che dovrà faticare parecchio non solo ad ambientarsi in quella natura ostile, ma a farsi accettare da quell’insopportabile signora.

Il thriller, per le atmosfere cupe e i temi inquietanti ricorda molto l’impianto del noir scandinavo, ma il tocco italiano conferisce più umanità ai personaggi. A partire dai bambini: gli orfani che nel passato sono stati vittime di un terribile esperimento scientifico e quelli che oggi vivono in paese, ignorati – nel migliore dei casi – dai genitori e che trovano nell’amicizia il balsamo per le loro ferite.

La ricerca dell’assassino è estenuante e ricca di colpi di scena che tengono il lettore incollato, con un finale inaspettato. Mano a mano che la vicenda si dipana Teresa Battaglia diventa sempre più fragile e malata, ma non mollerà mai. Fino a scoprire che il bene si può nascondere anche dietro il male e che la verità non è mai una sola.

Ilaria Tuti – Fiori sopra l’inferno Ed.Longanesi € 14,36

 

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Consulta la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi