Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

I bellavitosi ricorderanno di certo la vicenda di Henri Charrière, detto Papillon, ladro e scassinatore nella Parigi degli anni ‘30, condannato ingiustamente all’ergastolo e inviato insieme a migliaia di detenuti nella terribile prigione della Guiana Francese dell’Isola del Diavolo.

di Paola Blandi

La sua storia, che negli anni ’70 ha commosso milioni di lettori e di spettatori, esce oggi nelle sale di tutt’Italia.

Papillon è un uomo che non si è mai arreso al destino cercando ostinatamente per 14 anni una via fuga anche grazie all’amicizia con il falsario Louis Dega. Riacciuffato per ben due volte, messo in isolamento per anni, nessuna punizione è riuscita a piegare la sua voglia di libertà.

La sua ultima rocambolesca fuga è riuscita grazie a un sacco riempito con noci di cocco, usato come zattera, con il quale si gettò dalla scogliera dell’ultima prigione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

(CONTINUA A LEGGERE)

1 2