Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 4 min.

Le donne parlano sempre più liberamente delle vampate, dell’insonnia e della riduzione della libido, infischiandosene di questa inevitabile fase della vita.

Fra i 50 e i 70 anni, le donne di oggi hanno grandi aspettative della loro vita e vogliono continuare ad affermarsi.

Lo dice negli USA una recente ricerca fatta dalla J.W. Thompson Intelligence. Da notare che le donne di quest’età una volta facevano parte di una fascia demografica che non era neanche considerata dalle ricerche di mercato, oggi invece è attentamente analizzata, perché è uscita allo scoperto ed è radicalmente cambiata, alla faccia degli stereotipi più comuni del passato.

Finora in società il tema della menopausa è sempre stato trattato come un argomento di cui non parlare apertamente, quasi da sussurrare fra donne. Lo scombussolamento fisico ed emozionale di una donna in menopausa veniva nascosto, come una cosa di cui vergognarsi.

Solo adesso le donne ne parlano finalmente in modo più aperto, uscendo dal loro isolamento e parlando a tutti di come stanno vivendo questa esperienza. Perché la menopausa non significa perdere la propria femminilità, ma è qualcosa che riguarda prima o poi tutte le donne, quindi non è giusto che si debba affrontarla in modo isolato e nascosto.

Lo dimostra ad esempio la cinquantenne Pamela Anderson, fascinosa star di Baywatch.

La formosa Pamela ha dichiarato al Daily Mail : “Sindrome del nido vuoto! Ormoni! Vampate di calore! Sbalzi di umore! Mi è successo di tutto. Ero in preda alle emozioni, intrattabile, vedevo tutto nero…” E adesso? Passata la buriana, Pamela ora vive a Marsiglia con un calciatore francese, 18 anni più giovane di lei. E si è avvicinata alla medicina ayurvedica per curarsi in modo alternativo.

La Anderson è solo una delle celebrità che si stanno ribellando al silenzio che circonda le donne che affrontano la menopausa. Nel Regno Unito la supermodella Yasmin Le Bon in un’intervista ha confessato recentemente i suoi problemi nell’affrontare la menopausa, che riguardano la perdita di memoria, dolori articolari e via di seguito.

Dopo che uno studio della BBC dello scorso dicembre ha sottolineato che il 70% delle donne nascondono a tutti che i sintomi della menopausa stanno loro creando dei problemi sul lavoro, un gruppo di avvocati inglesi si è preso a cuore la causa, affinché sui posti di lavoro le donne in menopausa siano più cautelate e protette.

Negli USA, una ricerca fatta dalla marca di slip assorbenti Icon ha rilevato che le donne senior oggi vogliono vivere in estrema libertà la loro menopausa.

Per queste donne esiste un nuovo concetto di emancipazione che è altamente aspirazionale, nonostante ci siano ancora molti preconcetti sulle donne in avanti con gli anni. E’ per questo che per lanciare la sua linea di rivoluzionari slip assorbenti, il marchio Icon ha studiato la campagna con un titolo abbastanza forte (“Piss Off”), che presenta le evoluzioni di una signora che fa skateboard o di un’altra che si esibisce in acrobatiche posizioni yoga.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E le due esilaranti protagoniste settantenni della serie americana Grace e Frankie (visibile in Italia su Netflix), interpretate da Lily Tomlin e Jane Fonda, si mettono in affari lanciando sul mercato un nuovo tipo di sex toy specifico per i bisogni delle donne post-menopausa.

bellavitosi_grace-frankie-serie-sex-toy.jpg

Grace, Frankie e il loro sex toy

Anche in campo medico si sta facendo molto per vivere la menopausa in modo più evoluto. Ad esempio, oggi il problema delle perdite di urina, la perdita di tono ai tessuti, della libido, la tendenza a ingrassare e la secchezza vaginale può essere risolto per almeno 3-5 anni con l’utilizzo del laser C02, come si fa per le rughe o le cicatrici. Il trattamento può essere fatto da un ostetrico, un ginecologo, o da un chirurgo plastico, da un dermatologo o da uno specialista laser.

Di menopausa si può parlare senza più paura o vergogna, insomma.

Altri approfondimenti qui.