Ti sarà inviata una password per E-mail

ELTON JOHN VA IN PENSIONE?

Tempo di lettura: 3 min.

A 49 anni dal suo primo disco Elton John ha annunciato che farà l’ultimo tour, tre anni in giro per il mondo. E poi smetterà con i concerti live.

bellavitosi_elton-john-farewell-tour.jpg Piacerebbe a molti avere la vitalità di Elton John. La notizia non è tanto sapere che il baronetto si dedicherà solo alla sala d’incisione e non più ai grandi palcoscenici live, quanto il fatto di constatare che a 71 anni suonati (sempre meno di Mick Jagger, però) il nostro idolo inglese farà un tour mondiale per celebrare il suo ritiro: il Farewell Yellow Brick Road Tour.

Vuol dire che farà il giro del mondo, buon per lui. Ben 300 serate, cioè un concerto ogni tre giorni per 3 anni.

Conoscendo la vivacità e la generosità con cui partecipa ad ogni esibizione, ci sta dando un altro motivo per invidiarlo, perché non sappiamo quanti settantenni saprebbero reggere il suo ritmo.

Ci siamo abituati al suo genio musicale, al suo successo planetario, ai suoi 400 milioni di dischi venduti, alla sua immensa fortuna economica, ci piace anche che sia stato nominato baronetto, ma la sua vitalità stupisce, fa ancora notizia e fa pensare.

bellavitosi_elton-john-farewell-tour.jpgSicuramente la sua voglia di dedicarsi alla famiglia, al suo compagno anzi marito e ai figli, sono una forte motivazione per reggere l’intensità di questo lungo tour de force. Sapere che la sua vita non sarà più vissuta lontana da loro è una forte spinta per chiudere in bellezza e in grandezza una carriera straordinaria come la sua.

Elton John ha detto: “smetterò di viaggiare ma non di creare, farò ancora album. Ho dei figli e questi sono gli anni più importanti della loro vita, non voglio che sentano la mia mancanza. E io non voglio più sentire la loro”.

33 album incisi, 38 dischi d’oro e 31 di platino, pezzi entrati nella storia della musica mondiale come il singolo più venduto di sempre Candle in the Wind canzoni nella lista di Rolling Stones delle 500 canzoni più importanti di tutti i tempi.

 

 

A 23 anni, il suo primo tour negli Stati Uniti: sei serate al Troubadour di Los Angeles con 300 posti a sedere. Alla prima serata, presentato sul palco da Neil Diamond, Elton dava l’idea di un musicista intimista, timido e acustico, invece appena mise i piedi sul palco si trasformò nell’incarnazione del rock ‘n’ roll, iniziata la musica John dà un calcio allo sgabello del pianoforte e inizia a suonare e cantare in piedi.

I giornali statunitensi scrissero che al Troubadour c’era un incrocio tra Jerry Lee Lewis e Leonard Cohen, quella che diventerà una delle principali stelle della musica rock. E fu solo l’inizio.

Il Farewell Yellow Brick Road Tour non ha ancora annunciato le date italiane ma tra il 2019 e il 2020 toccherà Roma, Milano, Lucca e Bologna.

E sarà un tour in cui lui vorrà ringraziare i fan di tutto il mondo.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Consulta la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi