Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 2 min.

Dalla Svezia arriva un’altra storia esilarante di vispi vecchietti. Anche in questo libro di una nuova coppia di autori del panorama letterario nordico.

bellavitosi_giallo-svezia-libro-la-pallina-assassina.jpgFalsterbo è una cittadina svedese sul Baltico, a circa 35 km a sud di Malmö, ed è la località che ha ispirato la serie di gialli investigativi “I delitti di Falsterbo” edita da Bompiani, dove i due autori Christina Olséni e Micke Hansen inaugurano con un primo libro, intitolato “La pallina assassina” una serie di storie avvincenti e sempre condite da una spiccata vena umoristica.

Questa prima storia narra le vicissitudini di quattro amici ultraottantenni, Egon, Ragner, Elisabeth e Märta, alle prese con l’assassinio del presidente del campo da golf che loro frequentano abitualmente.

La vita degli arzilli protagonisti, scandita da tranquille e noiose abitudini quotidiane, viene sconvolta dall’avvenimento, perché sulle prime pensano di essere stati proprio loro ad uccidere la vittima, con il lancio di una pallina da golf.

La storia si sviluppa sui goffi tentativi di nascondere inutilmente le presunte prove che potrebbero incolparli, ma la messinscena viene scoperta scatenando un intreccio di altri divertenti avvenimenti alla ricerca del vero colpevole.

Non si può non essere trascinati nella lettura di questo romanzo leggero, che piano piano ci fa affezionare a questi quattro simpatici vecchietti ricchi d’iniziativa e voglia di vivere.

Un giallo dalle tinte simili a quelle di altri scrittori svedesi come Jonas Jonasson, da leggere tutto d’un fiato nel tempo di un fine settimana.

“La pallina assassina. I delitti di Falsterbo” di Christina Olséni, Micke Hansen Ed. Bompiani