Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Pensarci prima. Pianificare il proprio futuro per non arrivare all’ultimo momento, quando ormai è troppo tardi. Per prendere una decisione autonoma, che non debba tener conto dell’opinione degli altri, dei parenti, dei figli, degli eredi insomma.

Fare due conti di quello che si ha da parte e considerare che forse sì, si può. Lasciare le proprie radici per piantarle da un’altra parte. Sull’Appenino Emiliano, ad esempio.

Questo è il progetto su cui sta lavorando Enrico Andreoli, un ex bocconiano, classe 1956, che 6 anni fa ha deciso di lasciarsi alla spalle Milano e trasferirsi in campagna, a metà strada fra Modena e Reggio Emilia.

Qui, oltre ad aver imparato a fare l’agricoltore, ha ristrutturato una casa rurale con terreno annesso ed è, pare, abbastanza soddisfatto.bellavitosi_co-housing-Reggio-emilia.jpg

(segui)

1 2

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Consulta la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi