Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 2 min.

Il riso rosso fermentato contiene una molecola simile alle statine che sono alla base dei farmaci contro il colesterolo.

Pochi conoscono questo alimento dalle caratteristiche uniche, che non ha nulla a che vedere con il comune riso rosso ed è venduto sotto forma di integratore.

Può essere acquistano nei negozi bio, ma può essere anche preparato  mescolando del comune riso da cucina con un particolare tipo di lievito, il Monascus Purpureus, chiamato anche lievito rosso per la sua colorazione.

Il riso rosso fermentato è un alimento che fa parte della tradizione culinaria cinese, molto usato come insaporitore delle pietanze e come ingrediente dell’anatra alla pechinese, è anche alla base della preparazione di vino e aceto. E’ molto usato anche in Giappone, dove è conosciuto col nome di Koji.

E’ stato dimostrato che il riso fermentato, essendo ricco di statine, riesce quindi a contenere i livelli di colesterolo e trigliceridi.

Se preso in alte dosi e per lunghi periodi, il riso rosso fermentato può avere però effetti collaterali, come accade con le statine. Poichè rappresenta una terapia dai tempi lunghi, è importante affidarsi sempre al controllo di un medico.

Anche se i prodotti a base di riso rosso fermentato sono stati classificati come integratori, non vanno mai presi insieme alle statine, ma solo come loro alternativa.