Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Anche d’inverno le piante hanno bisogno di cure, per non dover poi scoprire a primavera che molte non sono riuscite a sopravvivere al freddo. O che è troppo tardi per le potature.

Esistono numerose piccole cose da fare anche nel periodo invernale per le vostre piante, perché siano pronte a ripresentarsi più rigogliose che mai quando apparirà il primo raggio di sole caldo.

Non bisogna aspettare l’arrivo del grande freddo per potare gli arbusti che vi hanno riempito d’orgoglio l’estate scorsa. Appena la temperatura è di 10 gradi, è il momento di darsi da fare, comunque prima che arrivi troppo freddo.

Cosa fare per le piante in piena terra.

Con il gelo, la terra tende a indurirsi soffocando la radice delle piante. Anche qui, meglio premunirsi formando una collinetta intorno al fusto con tutte le foglie secche che avete raccolto in autunno. E’ un metodo ecologico, economico ed efficace per proteggerle. L’importante è che le foglie siano ben secche e asciutte.

bellavitosi_giardino-inverno-piante.jpgSe avete arbusti o alberi, bisogna proteggere specialmente le piante più sensibili al freddo con veli speciali antifreddo e antigelo, ma che comunque lasciano passare la luce necessaria. In vendita ne esistono di tutte le misure. Lasciate questa protezione tutto il tempo necessario, anche fino a primavera, dopo i possibili capricci di marzo.

 Qualche fiore anche in inverno.

bellavitosi_giardino-inverno-piante.jpg

Primule

Anche d’inverno potete colorare il vostro verde con qualche fiore di stagione. Con una Stella di Natale, per esempio, a petali bianchi oppure rossi. Resiste al freddo se proteggerete la base della pianta con della paglia o della corteccia.

bellavitosi_giardino-inverno-piante.jpg

Erica

In questa stagione sono belle e coloratissime anche le primule. Si adattano perfettamente al freddo, purchè siano esposte ai raggi del sole.

Anche l’erica resiste al freddo e al gelo, anche se non all’umidità.

Mettiamo al riparo le piante in vaso.

Nei vasi, le radici con il freddo soffrono di più, quindi queste piante vanno protette in modo particolare.

Intanto, dividiamo quelle che si possono spostare facilmente da quelle troppo pesanti o ingombranti.

Quelle più maneggevoli vanno messe al riparo dal freddo e dalle intemperie fino a marzo.

Proteggere non vuol dire però soffocare: attenzione quindi a non chiuderle in spazi troppo caldi. Le piante hanno bisogno comunque di stare al fresco e di un po’ di luce, soprattutto se mantengono le loro foglie anche d’inverno. Se avete una veranda sarebbe perfetto metterle al riparo lì.

Le piante più pesanti da trasportare non vanno comunque abbandonate. Spostatele se potete accanto a un muro, per proteggerle dai venti freddi, meglio se orientate a ovest o a sud, appoggiandole su un piano di legno che le proteggerà dal freddo e l’umido che viene dalla terra.

Non dimenticate di togliere il sottovaso per evitare che il ristagno d’acqua faccia marcire le radici.

Un buon sistema per proteggere le piante dal freddo è spargere sulla loro base dei pezzi di corteccia d’albero, segatura o foglie secche.

Preparatevi al bel tempo.

All’inizio dell’anno, potete preparare i vostri bulbi e piantare le rose o qualche arbusto, purché non ci sia gelo.

Se il tempo lo permette potete areare la terra del giardino. Qualche piccolo colpo di pala aiuterà a far respirare le zolle.

E infine, potrete pianificare quali fiori, piante o frutti desiderate inserire a primavera nel vostro angolo verde e, in funzione dei tempi di ciascuna pianta, muovervi a tempo debito.

Ecco, ora avete preparato le vostre piante per l’inverno. Ma non abbandonatele: passate ogni tanto a dare un’occhiata. Come sapete, le piante sono sensibili alle attenzioni e a loro modo vi ringrazieranno…