Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 2 min.

Se vogliamo scoprire le virtù delle castagne, in questi giorni, in Alto Adige, ristoranti selezionati servono specialità a base di castagna.

Fra gli eventi più interessanti dell’autunno dedicati alla gastronomia, a parte quelli più prevedibili dedicati ai funghi e ai tartufi, c’è la Festa della castagna che si svolge in diversi luoghi incantevoli dell’Alto Adige, dal 14 ottobre per tutto un mese, fino a novembre.

Ricca di vitamine, acido folico, calcio, fosforo, potassio, ferro e fibreproteine, la castagna non contiene glutine, ha pochi grassi e soprattutto viene usata in parecchie gustose ricette della tradizione altoatesina.

Per questo, fra le numerose altre iniziative della festa, c’è quella che prevede speciali menù degustazione proposti da selezionati ristoranti della zona, tutti a base di questo delizioso frutto autunnale.

Piatti tradizionali affiancheranno le invenzioni dei grandi chef della grande cultura gastronomica regionale e dopo un lauto pasto sarà possibile sgranchirsi le gambe con una passeggiata fra i boschi, con gite organizzate in compagnia delle guardie forestali e dei contadini del posto.

Questa festa, che in lingua locale prende il nome dallo Keschtnriggl, ovvero un arnese in legno che da secoli in questi posti serve per sbucciare le caldarroste, è un evento molto legato alla cultura e alla sensibilità locale nei confronti dei criteri ambientali.

Tutto il programma dettagliato della manifestazione è consultabile qui.