Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 2 min.

Il cantautore e premio Nobel americano si è messo produrre whiskey di altissimo livello e li ha chiamati come una delle sue più famose canzoni: Heaven’s Door.

bellavitosi_whiskey-bob-dylan.jpgBob Dylan ha ceduto alle insistenti richieste di un suo ammiratore ed ha accettato di produrre una linea di whiskey, entrando in società. Il suo fan e socio si chiama Marc Bushala ed è un esperto imprenditore del settore dei liquori.

I due soci novelli hanno prodotto una linea di whiskey di livello Super-Premium a cui hanno dato il nome Heaven’s Door Spirits, come la sua famosa canzone del 1973. Tre bourbon con la bottiglia ispirata alle sculture in ferro che crea Dylan, anche scultore oltre che Premio Nobel, e firmate a mano dalla star.

Sono tre whiskey creati per formare una collezione americana, in cui ogni singola bottiglia sia in grado di raccontare una propria storia: un bourbon del Tennessee distillato di mais, uno straight rye distillato di segale e un double-barrel invecchiato in due barili. I prezzi vanno dai 50 ai 300 dollari la bottiglia.

Bob Dylan ha detto: durante i miei viaggi ho assaggiato i migliori whiskey al mondo, e Heaven’s door può essere considerato alla pari di quelli, un ottimo prodotto.

Hanno già partecipato al San Francisco World Spirits Competition e sono stati premiati con una medaglia d’oro. Per l’anno prossimo si prevede la nascita di una seconda linea, The Bootleg Series, una nuova serie di whiskey rari e di blend molto particolari.

I due soci hanno già trovato la fiducia di un gruppo di investitori che hanno finanziato l’operazione con 35 milioni di dollari.