Ti sarà inviata una password per E-mail
Tempo di lettura: 3 min.

Si parla tanto di domotica: ma cos’è e a cosa serve in una casa bellavitosa? Vi spieghiamo qui i 7 principali vantaggi di questa nuova concezione dell’abitare.

Intanto, che cos’è una casa domotica, com’è fatta? Certo non dovete immaginarvi una casa come quella dei film di fantascienza. In qualunque casa può essere installato un impianto domotico, anche in una casa d’epoca.

In pratica, la domotica è il principio secondo il quale si ricorre alla tecnologia per migliorare la qualità e la comodità del vivere, ricorrendo all’elettronica e alla connessione Internet.

E’ un tipo di impianto che negli ultimi anni sembrava solo una moda e che invece ora è sempre più  utilizzato, anche grazie alla nascita di nuove e utili apparecchiature.

L’impianto domotico in pratica può gestire informazioni attraverso Internet e far agire di conseguenza interruttori, porte, termostati, sistemi d’allarme e tanto altro.

Ad esempio, può collegarsi alla centralina meteorologica più vicina e regolare di conseguenza il termostato. Può far aprire un cancello o un portone attraverso un’app dello smartphone. Può addirittura azionare videocamere a distanza con un sistema di riconoscimento del volto, inviando l’immagine in tempo reale sullo smartphone del padrone di casa.

Se pensate che entro i prossimi 4 anni nel mondo si conteranno 50 miliardi di oggetti connessi alla rete, rispetto ai 15 di adesso, potete immaginare che in un vicinissimo futuro le macchine dialogheranno sempre più fra loro. Perché non approfittarne anche in casa nostra?

Oltre alla comodità, la demotica presenta altri vantaggi. Qui ne elenchiamo 7, secondo noi fra i più rilevanti. (segue)

1 2