Ti sarà inviata una password per E-mail

ARRIVA IL METEO DEI FUNGHI

Tempo di lettura: 3 min.

bellavitosi_raccolta-funghi-porcini-meteo.jpgL’ultima novità è il meteo per la raccolta dei funghi. Su internet si trova anche questo. L’importante è che siano informazioni utili e non velenose.

 

Andar per funghi in tempi di Internet è molto più facile di una volta.

Certo, per fare la ricerca via satellite con la geolocalizzazione del singolo porcino o del finferlo, con un drone che lo raccoglie e ce lo porta a casa, bisognerà aspettare qualche anno. Però la tecnologia di oggi ci può aiutare parecchio.

Sul web ci sono molti siti sulla raccolta dei funghi, legati alle riviste che si trovano anche in edicola ma anche di puri appassionati. E sui social abbondano le fotografie di persone con fantastici raccolti. Ma la grossa novità è il meteo dei funghi.

Come su Trivero Online, dove c’è il meteo-funghi del Nord Ovest italiano e anche il Semaforo dei funghi, diviso per: aree geografiche, situazione, qualità e quantità delle buttate cioè della crescita dei funghi. Gli aggiornamenti sono molto frequenti.

Invece Passionefunghietartufi nasce dall’omonima rivista e ha la tabella Funghi in tempo reale, dedicata alla crescita dei funghi in tutta la nostra penisola, comprende le zone di raccolta di tutt’Italia, dall’Alto Adige alla Sicilia, Sardegna compresa. Viene aggiornata due volte alla settimana ed è rivolta ad appassionati della raccolta e della fotografia.

Poi c’è Meteofunghi, che offre “Meteo-Mico Previsioni” su scala nazionale con ricerca per regioni e addirittura per province, come un classico Meteo.

Per chi vuole essere informato anche in mobilità, ecco l’app gratuita Mappa dei porcini, da scaricare e tenere sempre sullo smartphone. Per conoscere la situazione in tutta Italia e per sapere dov’è la buttata dei funghi con dieci giorni di anticipo. L’app localizza le stazioni meteo più vicine ai boschi in cui è più frequente la crescita dei porcini e indica le condizioni del terreno, da più favorevole a più improbabile, aggiornandosi tre volte al giorno. Si trova su Google Play solo per Android.

Funghi abbondanti quest’anno.

bellavitosi_raccolta-funghi-porcini-meteo.jpgTecnologia a parte, si può comunque affermare che dopo la quantità veramente risicata dell’anno scorso, ora le buttate sono decisamente abbondanti. E’ successo proprio il contrario del 2016: tanto caldo in estate e piogge abbondanti da settembre. Il risultato è che i terreni del sottobosco sono molto umidi e le temperature alte o tiepide, clima ideale per la crescita dei funghi.

Chiudiamo con le obbligatorie avvertenze, sono quelle classiche che è sempre bene ricordare. Non raccogliere funghi che non si conoscono, né tantomeno consumarli senza l’approvazione di un esperto micologo. Non consumare funghi che hanno un cattivo odore, marcescenti o conservati troppo a lungo. Soprattutto evitare di consumare funghi crudi.

Nel malaugurato caso di una sospetta intossicazione, contattare subito il Pronto Soccorso al 118 che si occuperà di valutare i rischi del caso e allertare immediatamente un micologo e il centro antiveleni.

In caso di ricovero portare con sé gli avanzi del pasto, i residui della pulitura dei funghi, l’avanzo della raccolta, o parte di ciò che si è eventualmente vomitato.

Finale positivo e coinvolgente: seguite e partecipate al Mondiale dei Fungaioli.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Consulta la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi