Ti sarà inviata una password per E-mail

11 ALIMENTI IN DIFESA DEL FEGATO

Tempo di lettura: 3 min.

La salute del fegato nasce da una corretta alimentazione, prendersi cura del proprio corpo vuol dire agire ogni giorno per ridurre i rischi per l’organismo.  

Ecco 11 alimenti che possono agire in maniera positiva nei confronti del fegato, favorendone un generale benessere e riducendo l’accumulo di tossine.

Il cavolo

bellavitosi_cavolo-fegato.jpg

(Flickr-Luis)

E’ proprio un alleato naturale per la salute del fegato e per il benessere dell’apparato digerente, del cuore e delle ossa. Aiuta a ridurre il rischio di tumore al colon ed è particolarmente ricco di vitamine A, K e C.

Il peperoncino

bellavitosi_peperoncino-fegato.jpg

(Flickr-Mario Farini)

Stimola la risposta epatica nei confronti di lesioni o tessuti danneggiati e riduce la formazione di fibrosi epatiche grazie ai suoi contenuti di capsaicina.

La mela

bellavitosi_mela-benessere.jpg

(Flickr-Neil Tackaberry)

E’ utile per la prevenzione di forme tumorali, per la riduzione dei grassi in eccesso e per la depurazione del fegato. Vitamina C, piruvato e triterpenoidi sono le sostanze amiche del fegato. Si consiglia di consumare una o due mele bio al giorno, con la buccia.

L’ acqua

bellavitosi_acqua-limone-beneficio.jpgInsieme al limone aiuta l’organismo a eliminare le tossine. L’acqua lo fa già naturalmente, in più aggiungiamo l’agrume con i benefici della la vitamina C e degli antocianosidi, che stimolano l’azione epatoprotettiva della rigenerazione delle cellule epatiche.

Il carciofo 

bellavitosi_carciofi-benessere.jpg

(Flickr-Undertrenta)

E’ preziosissimo per la salute del fegato, stimola l’azione della sintesi epatica, la secrezione della bile e l’azione coleretica favorisce lo sviluppo di tessuto epatico. E’ ricco di cinarina, la sostanza aromatica dal gusto amaro che è epatoprotettrice.

Il pesce azzurro e il salmonebellavitosi_pesce-azzurro-fegato-benessere.jpg

Sono generose fonti di omega 3, sostanze importantissime per il controllo della produzione di trigliceridi, utili al benessere del fegato.

Il cardo mariano

bellavitosi_cardi-fegato.jpg

(Flickr-Gustoblog)

Ha un’azione simile a quella del carciofo, stimola la rigenerazione delle cellule epatiche e favorisce la sintesi e la secrezione della bile. La sua azione epatoprotettiva è ritenuta efficace anche nei casi di danni derivati da alcol e da farmaci.

Le alghe

bellavitosi_alghe-fegato.jpgSono un supercibo per il benessere del fegato, riduce l’assorbimento di grasso nei pazienti affetti da steatosi epatica non alcolica.

Noci e frutta secca 

bellavitosi_noci-mandorle-anacardi.jpgForniscono con generosità acidi grassi omega-3 e acidi grassi polinsaturi omega-6, efficaci contro il colesterolo cattivo. Mandorle, pistacchi e nocciole sono anche ottime scorte di ferro, rame, calcio, zinco, fosforo, ma anche di vitamine A, B2, B9, C, F e P.

Il Tè Pu-erhbellavitosi_te-pu-erh-tazza.jpg

Favorisce il controllo del colesterolo e aiuta a bruciare il grasso in eccesso, rendendo più efficace la sua azione in favore del corretto funzionamento epatico.

L’olio extravergine d’olivabellavitosi_olio-evo.jpg

Ha principalmente l’effetto di un’azione antiossidante che aiuta a combattere l’infiammazione a livello epatico. Buon apporto di vitamina E.

E’ sempre consigliato rivolgersi al proprio medico curante per ulteriori chiarimenti.